Investimenti Pubblicitari Gennaio – Luglio

Al termine della scorsa settimana Nielsen ha reso disponibili i dati degli investimenti pubblicitari per mezzo dei primi sette mesi dell’anno.

Complessivamente si registra un calo dell’1.2% rispetto allo stesso periodo del 2016. Flessione che, se si esclude dalla raccolta web la stima Nielsen sul search e sul social, è del 3.9%. Il singolo mese di luglio si attesta a -7,3% [-12,3% senza search e social]. È di riflesso evidente che search a pagamento e social ads crescono rubando quota agli altri mezzi.

Continua il buon andamento della radio [+3.4% vs 2016] così come, dall’altro lato, la flessione della carta stampata [-9,4]. Tutti i media classici vedono un calo degli investimenti con l’outdoor che è il medium in maggior flessione: – 19.3%. Si tratta di un calo dovuto alla flessione degli investimenti da parte di alimentari, automobili, cura della persona e distribuzione, che pesano il 38.3% dei 21 settori/mercati rilevati da Nielsen.

La TV resta ampiamente il mezzo che attira maggiori investimenti con una quota del 61.3% sul totale advertising dei primi sette mesi dell’anno. Medium che vede un calo del 3.4% rispetto al pari periodo dell’anno precedente ma che al suo interno mostra dinamiche ben distinte con la RAI in flessione del 10.6% e, per contro, Discovery che cresce del 9.3%.

L’infografica sottostante riepiloga tutti i dati per mezzo e fornisce il dettaglio del focus sugli investimenti pubblicitari televisivi.

Social
Latest posts by Pier Luca Santoro (see all)

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.