Il ROI delle Celebrities

Continua il tormentone sugli influencer, che i media prevalentemente confondono con le celebrities, come avviene, per citare il più recente, con l’articolo pubblicato lo scorso fine settimana sul tema.

Al riguardo InfluencerDB, piattaforma per la ricerca e l’analisi degli influencer, partendo dalla classifica su testimonial e celebrities più pagati per post su Instagram, ha pubblicato i risultati di un’analisi sul ROI che le 10 top celebrities generano per i brand che promuovono sulla piattaforma di foto [e video].

Il valore di ogni post è stato calcolato incrociando i dati sul numero di follower e l’engagement [numero di like e commenti] per post, moltiplicando tale valore con il CPM degli ads di Instagram, arrivando così a definire l’advertising value equivalent, e dunque il ritorno sull’investimento.

Dall’analisi emerge  [o per meglio dire si trova conferma] come non vi sia una diretta correlazione tra numero di follower e return on investment. Di conseguenza le aziende dovrebbero prendere in cosiderazione non solo l’investimento ed il valore del canale social comparandolo con quali celebrities, ed influencer, generano il miglior ROI, in base ai criteri succitati di advertising equivalent value. Criteri quantitativi che, ovviamente, è necessario incrociare con gli aspetti qualitativi a cominciare, banalmente, dalla congruità dell’immagine della persona, delle persone prescelte con il brand da promuovere.

L’infografica sottostante riassume i risultati della desk research sulle 10 top celebrities, tra le quali compare anche Chiara Ferragni che genera un ROi di 4.2.

Social

Pier Luca Santoro

Marketing & Communication at DataMediaHub
Pier Luca Santoro è un esperto di marketing, comunicazione & sales intelligence. Project Manager @DataMediaHub . Dal 1998 opera come consulente per progetti di posizionamento strategico, organizzazione, comunicazione & formazione per aziende pubbliche e private, associazioni di categoria e amministrazioni pubbliche. Sperimentatore e creativo ha sviluppato un’esperienza significativa nell’ambito dell’edutainment, nell’utilizzo dei giochi come medium e la gamification.
Dal 1987 in poi é stato responsabile del marketing e dell’organizzazione commerciale di grandi imprese [Star, Giuliani, Bonomelli].
Social

Latest posts by Pier Luca Santoro (see all)

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.