Post-it

Pocket

Una sele­zione ragio­nata delle noti­zie su media, gior­na­li­smi e comu­ni­ca­zione da non per­dere, commentate.

  • I Segreti del Mestiere del Data Journalist - Dai numeri si possono estrarre moltissime informazioni: grazie a loro è possibile analizzare, raccontare e visualizzare un fenomeno o una notizia. Ma per farlo è necessario affiancare la capacità giornalistica di ricerca e racconto delle notizie con l'utilizzo di strumenti in grado di processare grandi quantità di dati, oggi disponibili grazie alle tecnologie digitali, come spiegano in questo video Luca Tremolada e Andrea Gianotti, fondatori di Infodatablog, il data blog del Sole 24 Ore.  Mini-webinar, di poco più di una decina di minuti, sulle piccole grandi attenzioni da avere nell'estrazione e rappresentazione dei dati. 10 minuti spesi bene.
  • Così lo Store Diventa una Nuova Piazza Digitale - In questi giorni d’estate negli Apple Store si tengono corsi dove i bambini imparano le basi della regia, ma ci sono anche appuntamenti dedicati alla fotografia, alla musica, alla programmazione, all’uso di software di produttività. «Al centro di ogni Apple Store c’è il desiderio di educare e ispirare le comunità che serviamo», ha dichiarato Angela Ahrendts, senior vice president Retail di Apple. «Stiamo creando una piazza della città moderna, dove tutti sono benvenuti in uno spazio in cui si raccoglie il meglio di Apple per connettere, scoprire una nuova passione o far evolvere a un livello superiore le proprie competenze».  L'iniziativa era partita a Maggio e l'interfaccia utente per ricercare lo store vicino al proprio domicilio, da me testata all'epoca per interesse personale, lasciava molto a desiderare. Ora che il problema è stato risolto niente da dire. Ottima iniziativa che [di]mostra come fare marketing fatto bene.
  • Stati di Crisi “Falsi” per i Giornali - Il gruppo editoriale L’Espresso entra nel mirino della Procura di Roma. Il sostituto procuratore Francesco Dall’Olio ha aperto un fascicolo per verificare la correttezza delle attività che hanno permesso alle società del gruppo della famiglia De Benedetti di accedere alle provvidenze statali e alle facilitazioni contributive previste dal riconoscimento dello “stato di crisi” nel settore dell’editoria tra il 2012 e il 2015.  Il danno che avrebbe subito il solo Inps sarebbe stato quantificato intorno ai 30 milioni di euro. Illeciti che non coinvogerebbero solamente quello che allora era il Gruppo Espresso ma anche altri gruppi editoriali a cominciare, ancora una volta, quello del quotidiano di Confindustria. Se questa gente, invece di applicarsi a come gonfiare le copie vendute e, presumibilmente, a truffare lo Stato, si dedicasse, finalmente, ad una visione strategica che consenta all'industria dell'informazione di uscire dal pantano ne guadagneremmo tutti, da tanti punti di vista.
  • Il Riposizionamento di Gucci Passa per Star Trek - È online un nuovo video di Gucci per promuovere la collezione uomo/donna autunno inverno 2017 disegnata dal direttore creativo Alessandro Michele: si intitola Gucci and Beyond ed è stato girato dal regista e fotografo di moda newyorkese Glen Luchford. Il video è ispirato ai film di fantascienza degli anni Cinquanta e Sessanta – come Il mostro della laguna nera, Lost in space e La vendetta di Gwangi – e alla saga di Star Trek, e quindi è pieno di Enterprise, dischi volanti, alieni, T. rex, rozzi effetti speciali e pellicola sgranata, trucchi e capelli dell’epoca, fughe dalla terra per lo spazio intergalattico in un prato di placide mucche. Un girato in linea con il nuovo stile di Gucci che dal classico per eccellenza passa a colori e "stravaganze" che evidentemente rappresentano il continuum di un percorso intrapreso due anni or sono. L'aspro stil novo di Michele per Gucci è un monito ad essere progressisti non solo a parole ma anche con i vestiti: che piaccia o no, che rischi di stancare o no è sinceramente poco importante. Il riposizionamento di Gucci passa, anche, per Star Trek.
  • La Prima Volta di GEDI - Pubblicata la semestrale 2017 del Gruppo GEDI. Si tratta del primo bilancio dopo la fusione per incorporazione tra il Gruppo Espresso-Repubblica e Itedi. Il Gruppo ha chiuso il primo semestre 2017 con un risultato netto positivo pari a €7.4mn. I ricavi consolidati, pari a €287.3mn, hanno registrato una crescita dell’1,6% sul primo semestre del 2016 a pari perimetro [-1,9% a perimetro non omogeneo]. I ricavi diffusionali, pari a €84.3mn, sono scesi del 5.7% rispetto al corrispondente periodo dell’esercizio precedente a pari perimetro, in un mercato che, come sopra riportato, ha continuato a registrare una significativa riduzione delle diffusioni dei quotidiani. I ricavi pubblicitari sono cresciuti dell’8.2%, registrando una flessione del 4.3% sui mezzi del Gruppo ed un incremento significativo delle concessioni di terzi, grazie alle nuove concessioni di Radio Italia, La Stampa ed il Secolo XIX, per la pubblicità nazionale. Con riferimento ai mezzi del Gruppo, la raccolta su radio è cresciuta del 5%, confermando il trend positivo già riscontrato nel precedente esercizio. La raccolta su internet ha mostrato una leggera crescita [+0,8%], in linea con l’andamento di mercato. Infine, la stampa ha registrato un calo significativo [-8,7%], penalizzata dall’andamento negativo del mercato dei quotidiani e dei periodici, che si è riflesso in particolare sul quotidiano nazionale, mentre i locali hanno riportato una contrazione molto più contenuta. Insomma, i vantaggi di Itedi iniziano a concretizzarsi sin da subito sia in termini di espansione che di razionalizzazione dei costi.
  • Marketing e Comunicazione, in Azienda è Roba per "Vecchi" - Spring Italy, società di consulenza internazionale che fa parte di Adecco Group e specializzata nella ricerca e selezione del personale e nella valutazione dei migliori professionisti del mercato del lavoro, ha pubblicato i risultati della “Guida alle retribuzioni dei professionisti nell’ambito marketing e comunicazione”, indagine, realizzata in collaborazione con l’Osservatorio Job Pricing, che ha passato in rassegna circa 300mila profili retributivi italiani. Tra le altre cose emerge come il gap più consistente riguardi la differenza di età: un impiegato di più di 65 anni arriva a guadagnare il 46.2% in più di un collega tra i 25 e i 34 anni. Il marketing in azienda è roba per "vecchi"?
  • Poligrafici Editoriale: Rosso Sale a 2.1 mln nel 1° Semestre 2017 - Il gruppo Poligrafici Editoriale ha chiuso i primi sei mesi dell'anno con ricavi netti consolidati pari a 68.8 milioni, in calo rispetto ai 75.4 del semestre 2016, un margine operativo lordo positivo per 3.5 milioni contro i 5.5 milioni del periodo di riferimento 2016 e un risultato netto consolidato negativo per 2.1 milioni rispetto a -375mila del primo semestre 2016.   Dal primo marzo Speed, la concessionaria del gruppo, è subentrata alla concessionaria del gruppo Rcs, dopo quasi 4 anni, nella raccolta della pubblicità nazionale con l’obiettivo - spiega la società - di recuperare i rapporti commerciali con oltre 1.500 investitori pubblicitari. L’andamento della raccolta nazionale risente, nel periodo in esame, di tale avvicendamento visto che, i mesi di gennaio e febbraio 2017, ancora in gestione alla concessionaria del Gruppo Rcs, hanno evidenziato una flessione del 23.9%, rispetto agli stessi mesi del 2016. Le previsioni per il prosieguo del 2017 rimangono condizionate dall'andamento del settore in cui opera il gruppo. Dalle evidenze, ad oggi disponibili, non si prevedono andamenti di mercato significativamente diversi da quelli riscontrati nel periodo in esame. Amen!

Social

Pier Luca Santoro

Marketing & Communication at DataMediaHub
Pier Luca Santoro è un esperto di marketing, comunicazione & sales intelligence. Project Manager @DataMediaHub . Dal 1998 opera come consulente per progetti di posizionamento strategico, organizzazione, comunicazione & formazione per aziende pubbliche e private, associazioni di categoria e amministrazioni pubbliche. Sperimentatore e creativo ha sviluppato un’esperienza significativa nell’ambito dell’edutainment, nell’utilizzo dei giochi come medium e la gamification.
Dal 1987 in poi é stato responsabile del marketing e dell’organizzazione commerciale di grandi imprese [Star, Giuliani, Bonomelli].
Social

Latest posts by Pier Luca Santoro (see all)

About Pier Luca Santoro 3172 Articoli
Pier Luca Santoro è un esperto di marketing, comunicazione & sales intelligence. Project Manager @DataMediaHub . Dal 1998 opera come consulente per progetti di posizionamento strategico, organizzazione, comunicazione & formazione per aziende pubbliche e private, associazioni di categoria e amministrazioni pubbliche. Sperimentatore e creativo ha sviluppato un’esperienza significativa nell’ambito dell’edutainment, nell’utilizzo dei giochi come medium e la gamification. Dal 1987 in poi é stato responsabile del marketing e dell’organizzazione commerciale di grandi imprese [Star, Giuliani, Bonomelli].

Commenta per primo

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: