I Live Video di Facebook Generano Engagement

Facebook da tempo spinge sui video con l’obiettivo di diventare una destinazione, una piattaforma video al pari di YouTube e Netflix e riuscire dunque ad accaparrarsi una quota dell’advertising prima destinato alla TV. Ambizioni che pare abbiano qualche rallentamento ma che procedono con determinazione in tale senso.

Per perseguire tale obiettivo, come noto, il social più popoloso del pianeta ha stretto da tempo degli accordi con i principali publisher affinché questi producano contenuti originali video e video live. Accordi che per sorpassare lo scoglio di ritorni pubblicitari per gli editori ancora per niente chiari hanno previsto compensi anche importanti per alcuni media.

Infatti, non a caso sono proprio i media quelli che sperimentano maggiormente con i nuovi formati video a cominciare dai live come mostrano i dati di Socialbakers su un anno di vita delle 500 principali fanpage.

Tra questi figura ovviamente il New York Times, che ha ricevuto ben 3 milioni di dollari da Facebook affinché produca video live. Ad un anno da tali accordi infatti il numero di video live pubblicati sulla fanpage del quotidiano statunitense sono maggiori rispetto a quelli “normali”, non dal vivo, secondo l’analisi pubblicata dalla Colombia Journalism Review.

Secondo tali dati le visualizzazioni dei video dal vivo sono nettamente inferiori rispetto a quelle generate dagli altri video, con un rapporto di circa 4 a 1 a favore di questi, ma i video live generano un engagement decisamente superiore rispetto agli altri.

Infatti, grazie anche a soluzioni ad hoc, quale ad esempio quella di chiedere di risolvere il celebre cruciverba del giornale, il numero di commenti ai live video è nel complesso sensibilmente maggiore.

Se i brand sono sempre più “media companies”, che si tratti di “giocare” assieme alle persone o di confrontarsi in maniera diretta con loro, è chiaro che il potenziale di coinvolgimento dei video dal vivo è un’importante opportunità per i brand come touch point per creare e consolidare una relazione ed in ultima analisi sviluppare fedeltà alla marca. Opportunità nel complesso ancora tutta da cogliere ma non per questo meno concreta come [di]mostrano alcuni casi concreti.

Social

Pier Luca Santoro

Marketing & Communication at DataMediaHub
Pier Luca Santoro è un esperto di marketing, comunicazione & sales intelligence. Project Manager @DataMediaHub . Dal 1998 opera come consulente per progetti di posizionamento strategico, organizzazione, comunicazione & formazione per aziende pubbliche e private, associazioni di categoria e amministrazioni pubbliche. Sperimentatore e creativo ha sviluppato un’esperienza significativa nell’ambito dell’edutainment, nell’utilizzo dei giochi come medium e la gamification.
Dal 1987 in poi é stato responsabile del marketing e dell’organizzazione commerciale di grandi imprese [Star, Giuliani, Bonomelli].
Social

Latest posts by Pier Luca Santoro (see all)

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.