ChartaMente

Non più tardi della scorsa settimana scrivevamo di “Facebookcrazia”, neologismo probabilmente creato dal giornalista Gianfranco Parmiggiani, preso in prestito per descrivere, dati alla mano come d’abitudine,  lo strapotere del social più popoloso del pianeta in ambito pubblicitario.

A conferma, se necessario, arrivano ora i dati resi pubblici durante #EngagePrague che non solo ribadiscono le previsioni secondo le quali gli investimenti pubblicitari in digitale sorpasseranno quelli televisivi entro la fine di quest’anno, ma come i social ads siano una quota assolutamente sempre più rilevante del totale degli investimenti sul digitale con un peso vicino al 50% del totale.

Investimenti in social ads dei quali Facebook, nel totale complessivo delle piattaforme social di sua proprietà, avrà una quota stimata attorno al 65% da qui al 2018 arrivando addirittura a superare Google nel display negli USA. Et voilà, la Facebookcrazia è servita.

Social
Latest posts by Pier Luca Santoro (see all)

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.