ChartaMente

Twitter ha reso pubblici i risultati relativi al primo trimestre 2017. Dai dati resi disponibili si evidenziano luci e ombre per la piattaforma di microblogging da 140 caratteri. Infatti, se dopo un anno di sostanziale stasi per quanto riguarda gli utenti attivi, finalmente, riprende a crescere, dall’altro lato registra un risultato economico in flessione per la prima volta dalla quotazione ad oggi.

Per quanto riguarda gli utenti attivi nel mese Twitter aggiunge 9 milioni di persone [nello stesso periodo Instagram è cresciuto di 100 milioni arrivando ad un totale di 700 milioni di utenti attivi] raggiungendo un totale di 328 milioni di utenti attivi mensili. Un incremento del 5.8% rispetto al primo trimestre 2016 e del 2.8% rispetto al trimestre precedente. Crescita che dopo tre trimestri di stasi riguarda anche gli USA e che sarebbe addirittura del 14% per quanto riguarda gli utenti attivi giornalieri, anche se non vengono forniti i dati di dettaglio al riguardo.

Se dunque l’uccellino azzurro appare in ripresa per quanto riguarda il suo utilizzo, e naturalmente in molti parlano di “effetto Trump” al riguardo, i conti dal punto di vista squisitamente economico invece tornano molto meno.

I ricavi calano del 8% rispetto al pari periodo dell’anno precedente e addirittura del 23.6% rispetto al trimestre precedente. Calo che è da imputarsi tutto agli Stati Uniti, che da soli contribuisco circa a sue terzi del totale dei ricavi, che registrano una flessione del 17.2% rispetto al primo trimestre 2016 e del 25.6% rispetto al trimestre precedente. Risultati che, secondo quanto riportato nella lettera agli azionisti, dovrebbero invertire la tendenza solamente nel lungo termine.

Al di là di ogni altra possibile considerazione, reach ed engagement su Twitter, a parità di condizione, sono ridottissimi e la sensazione di parlare al vuoto, o quasi, è davvero forte. Di questo passo la piattaforma di microblogging diventerà sempre più una echo chamber delle elite e per tanto varrà.

Insomma, per la piattaforma social più amata da politici e opinion makers felicità a momenti e futuro incerto, per dirla alla Carotone in una battuta.

Social

Pier Luca Santoro

Marketing & Communication at DataMediaHub
Pier Luca Santoro è un esperto di marketing, comunicazione & sales intelligence. Project Manager @DataMediaHub . Dal 1998 opera come consulente per progetti di posizionamento strategico, organizzazione, comunicazione & formazione per aziende pubbliche e private, associazioni di categoria e amministrazioni pubbliche. Sperimentatore e creativo ha sviluppato un’esperienza significativa nell’ambito dell’edutainment, nell’utilizzo dei giochi come medium e la gamification.
Dal 1987 in poi é stato responsabile del marketing e dell’organizzazione commerciale di grandi imprese [Star, Giuliani, Bonomelli].
Social

Latest posts by Pier Luca Santoro (see all)

About Pier Luca Santoro 3059 Articoli
Pier Luca Santoro è un esperto di marketing, comunicazione & sales intelligence. Project Manager @DataMediaHub . Dal 1998 opera come consulente per progetti di posizionamento strategico, organizzazione, comunicazione & formazione per aziende pubbliche e private, associazioni di categoria e amministrazioni pubbliche. Sperimentatore e creativo ha sviluppato un’esperienza significativa nell’ambito dell’edutainment, nell’utilizzo dei giochi come medium e la gamification. Dal 1987 in poi é stato responsabile del marketing e dell’organizzazione commerciale di grandi imprese [Star, Giuliani, Bonomelli].

Commenta per primo

Lascia un commento