ChartaMente

I ragazzi non leggono, o comunque leggono poco, le notizie. Non si tratta di un problema di supporto. Non è questione di digitale versus cartaceo ma di temi affrontati complessivamente dai legacy media e del linguaggio utilizzato da questi. È una delle tante cose che, con il supporto di dati come d’abitudine, andiamo dicendo da tempo su DataMediaHub.

A ulteriore conferma arrivano ora i dati di un’indagine, condotta nel Gennaio 2017 su un gruppo di 10-18enni. Come mostra infatti l’infografica sottostante, secondo tre quarti degli intervistati i media dovrebbero dar voce direttamente ai ragazzi invece che far parlare gli adulti del loro mondo. Ed ancora, per il 69% del campione i media non hanno la più pallida idea delle esperienze, della vita dei ragazzi.

È uno dei tanti problemi che i newsbrand devono affrontare hic et nunc pena l’ulteriore perdita di rilevanza nel “nuovo” ecosistema dell’informazione.

Social
Latest posts by Pier Luca Santoro (see all)

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.