ChartaMente

Dopo i risultati 2016 di RCS Mediagroup e quelli del Gruppo 24 Ore, diffusi anche quelli del Gruppo Mondadori approvati ieri dal consiglio di amministrazione del gruppo editoriale.

I risultati del 2016 sono decisamente positivi per il gruppo di Segrate. Una positività che poggia fondamentalmente sul processo di cessioni: Marsilio e Bompiani, e di acquisizioni: Banzai Media, nel corso dell’anno.

Infatti, se i ricavi netti consolidati raggiungono nel 2016 1.262,9 milioni di euro: +12,4% rispetto a 1.123,2 milioni di euro del 2015; in realtà, a perimetro omogeneo, il trend è del -2,9%.

Per quanto riguarda specificatamente l’area periodici di Mondadori, nel 2016 il gruppo si è confermato leader del mercato dei magazine con una quota diffusionale a valore pari al 31.7%, stabile rispetto a dicembre 2015.  Nell’esercizio i ricavi complessivi dell’area si sono attestati a 310,8 milioni di euro, sostanzialmente stabili [+0.4%] rispetto ai 309,6 milioni di euro del precedente esercizio, ma ancora una volta con una tendenza negativa [-3.8%] a perimetro omogeneo, escludendo gli effetti dell’acquisizione di Banzai Media, consolidata dal 1° giugno 2016.

In particolare:

  • Ricavi diffusionali: in calo di circa il 3%;
  • Ricavi derivanti dai prodotti collaterali: sostanzialmente in linea al 2015 [-0,6%];
  • Ricavi pubblicitari complessivi: in crescita del 13% circa, per effetto del contributo dell’acquisizione di Banzai Media; a perimetro omogeneo, la raccolta pubblicitaria lorda sui brand del Gruppo in Italia [carta+web] è in calo del 3.8%.

Il bilancio della Capogruppo Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. al 31 dicembre 2016 ha registrato una perdita di 15,2 milioni di euro, in miglioramento rispetto ai 32 milioni di euro dell’anno precedente.

Che, come noto, nell’acquisizione di Banzai Media, Mondadori abbia specificatamente escluso dalla trattativa i due quotidiano generalisti: il Post e Giornalettismo, ahimè, la dice lunga su quali pensano siano prospettive del segmento.

Social
Latest posts by Pier Luca Santoro (see all)

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.