ChartaMente

Dopo i deludenti risultati di Twitter, sia sotto il profilo dei ricavi che della crescita di utenti, Statista ha comparato il tasso di crescita degli ultimi due anni degli utenti attivi della piattaforma di microblogging rispetto ad alcuni dei principali social ed alle app di social instant messaging più diffuse.

Mentre la crescita di Twitter è ormai pressoché piatta, nulla, con una adozione da parte di “soli” 31 milioni di individui dal quarto trimestre 2014 a fine 2016, gli altri “galoppano”.

Al di là di ogni altra possibile considerazione, è ormai forte, netta, la sensazione di parlare la vuoto con la reach dei tweet che è nella stragrande maggioranza dei casi tra il 2 ed il 5%. Se a questo si aggiunge che Twitter complessivamente non è un driver di traffico, è chiaro che l’interesse nel suo utilizzo sia sempre più labile.

Le caratteristiche di immediatezza, l’apertura, anche in termini di possibilità di ricerca, l’internazionalità e la rilevanza nella diffusione di informazioni [nel bene e nel male, come noto], lo rendono potenzialmente uno strumento straordinario, ma purtroppo Twitter non ha capito Twitter. È un dispiacere ma non resta che prenderne atto.

Social

Latest posts by Pier Luca Santoro (see all)

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.