ChartaMente

Alphabet alla fine della scorsa settimana ha reso disponibili i dati sull’andamento dei ricavi nel 2016.

Complessivamente si è registrata una crescita di ben il 22% rispetto alla chiusura del 2015 superando le stime di chiusura dell’anno del 3%. Un  risultato davvero importante raggiunto in particolare grazie alla crescita del mobile.

I Google ads stanno diventando sempre più economicamente efficienti. Il costo per clic, ovvero la tariffa media di Google per i suoi annunci, è sceso del 15% su base annua ed è calata del 9% rispetto al trimestre precedente [su base trimestrale], mentre i clic pagati, la quantità di volte che gli utenti fanno clic questi annunci, sono cresciuti 36 % su base annua e del 20% su base trimestrale. Quest’ultima cifra spinge la maggior parte delle entrate di Google.

Entrando però nel dettaglio dei ricavi si vede come le “Other Bets”, progetti estranei al core business di Google quali Nest smart home products, Fiber internet service, e Verily life-sciences unit hanno causato delle perdite non trascurabili.

Nonostante la reazione della borsa sia stata particolarmente negativa,  con le quotazioni del gigante di Mountain View fortemente al ribasso, è chiaro che l’aziende gode assolutamente di ottima salute e che i progetti di ricerca e sviluppo da sempre sono investimenti che non danno un ritorno immediato.

Si tratta di una politica, di una strategia, che è possibile implementare quando si effettua una corretta gestione del portfolio prodotti con le “cash cow” che finanziano le “star” e “question mark”, per rifarsi alla versione basica della matrice di Boston.

Un’assenza di gestione strategica del portfolio prodotti che è evidente sia carente tutt’oggi per la maggior parte dei publisher, e non solo, ovviamente.

Social

Pier Luca Santoro

Marketing & Communication at DataMediaHub
Pier Luca Santoro è un esperto di marketing, comunicazione & sales intelligence. Project Manager @DataMediaHub . Dal 1998 opera come consulente per progetti di posizionamento strategico, organizzazione, comunicazione & formazione per aziende pubbliche e private, associazioni di categoria e amministrazioni pubbliche. Sperimentatore e creativo ha sviluppato un’esperienza significativa nell’ambito dell’edutainment, nell’utilizzo dei giochi come medium e la gamification.
Dal 1987 in poi é stato responsabile del marketing e dell’organizzazione commerciale di grandi imprese [Star, Giuliani, Bonomelli].
Social

Latest posts by Pier Luca Santoro (see all)

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.