ChartaMente

Pochi giorni prima di Natale Eurostat ha pubblicato i dati sull’utilizzo di Internet nei Paesi della UE28. Ha avuto buon eco mediatico il fatto che vi sia una prevalenza di navigazione in rete da mobile, da smartphone, mentre sono stati trascurati altri aspetti emergenti dai dati diffusi.

In particolare ci è parso d’interesse il dato relativo alla percentuale di persone che negli ultimi tre mesi, a far data dallo studio, hanno rifiutato di dare il proprio consenso all’utilizzo dei propri dati personali per essere profilati a fini pubblicitari. Tema affrontato anche dal “nostro” Lelio Simi, da una prospettiva diversa, per l’edizione di Pagina99 in edicola questa settimana.

La media UE si attesta quasi alla metà degli individui [46%] con il Lussemburgo a guidare la classifica di coloro che sono “allergici” all’adv online e la Romania fanalino di coda.

Il nostro Paese, pur collocandosi al di sotto della media europea, si attesta al 31%. In pratica quasi una persona su tre si è rifiutata di fornire l’autorizzazione ad utilizzare i dati raccolti durante la navigazione.

Dai dati emergono fondamentalmente tre aspetti:

  1. La quota di coloro che sono insofferenti alla comunicazione pubblicitaria è molto consistente nella stragrande maggioranza delle nazioni. Un dato che, assieme a quelli sull’adblocking, la dice lunga sulla “violenza” che le persone avvertono dalla pervasività dell’advertising;
  2. Il dettaglio per nazione mostra una possibile, probabile, correlazione tra livello di penetrazione della Rete, alfabetizzazione informatica della popolazione e rifiuto della pubblicità. Non è da escludere che se vi fosse maggior consapevolezza il livello di negazione all’autorizzazione crescerebbe in molte nazioni, Italia inclusa naturalmente;
  3. Se il punto 2 è ragionevolmente sensato, questo significa che le persone che potenzialmente maggiormente interessano agli investitori pubblicitari, così come ancora una volta avviene con l’adblocking, sono quelle maggiormente refrattarie.

Mi pare un panorama abbastanza chiaro sui problemi attuali della comunicazione d’impresa tradizionale.

consenso-adv-online

Social

Pier Luca Santoro

Marketing & Communication at DataMediaHub
Pier Luca Santoro è un esperto di marketing, comunicazione & sales intelligence. Project Manager @DataMediaHub . Dal 1998 opera come consulente per progetti di posizionamento strategico, organizzazione, comunicazione & formazione per aziende pubbliche e private, associazioni di categoria e amministrazioni pubbliche. Sperimentatore e creativo ha sviluppato un’esperienza significativa nell’ambito dell’edutainment, nell’utilizzo dei giochi come medium e la gamification.
Dal 1987 in poi é stato responsabile del marketing e dell’organizzazione commerciale di grandi imprese [Star, Giuliani, Bonomelli].
Social

Latest posts by Pier Luca Santoro (see all)

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.