Aperti e Chiusi

Sono passati ormai tre anni da quando è stato aperto questo spazio ed è venuto finalmente il momento di uscire definitivamente da questa prima fase beta per dare consistenza a questo progetto così come dichiarato sin dalla partenza. In qualità di project manager a me l’onore e l’onere di annunciare quello che come gruppo di lavoro abbiamo deciso di fare. Infatti, a partire dalla prossima settimana progressivamente concretizzeremo diverse novità.

valori-datamediahub

La prima riguarda l’apertura dell’area community dove, in stile “stanzette di FriendFeed” [o gruppi di Facebook se non siete pratici di quella che è stata ad oggi probabilmente la miglior piattaforma social – poi acquistata e chiusa proprio da Facebook], sarà a disposizione uno spazio dove confrontarsi tanto civilmente quanto appassionatamente sui temi legati a media, giornalismi e comunicazione.

I motivi di questa scelta sono sostanzialmente due: da un lato crediamo che inizi ad essere ora di trovare delle alternative a Facebook, uscire dal suo walled garden, dai suoi criteri etici, per così dire, che ci piacciono sempre meno, dall’altro lato crediamo che la collaborazione e la collavorazione [non è un refuso] siano alla base di qualsiasi cambiamento e sviluppo. I dati pubblicati tra ieri e l’altro ieri ci dicono che per quanto possa sembrare strano a noi addetti ai lavori in realtà siamo ancora all’inizio, ad uno stadio di sviluppo del digitale in Italia, abbiamo bisogno di tutta l’intelligenza collettiva per guidare questo cambiamento ed una community d’interesse, con le relative sezioni tematiche, ci pare la cosa più naturale, e più efficace, da implementare. Vi aspettiamo numerosi.

Sempre in una logica di openess, di apertura, abbiamo deciso di aprirci ad altri autori. In questi anni abbiamo ricevuto diverse richieste di collaborazione che purtroppo non eravamo pronti ad instaurare, me ne scuso personalmente. Ora lo siamo. Gli autori verranno regolarmente compensati come è giusto che sia. Cortesemente, utilizzate la form di contatto sottostante e scriveteci spiegando in breve chi siete, cosa fate – o meglio ancora mettete il link al vostro profilo LinkedIn – e di quale argomento, nell’ambito dei temi che normalmente vengono trattati in questo spazio, vorreste scrivere. Un cambiamento che porterà, anche, DataMediaHub a diventare nel minor tempo possibile testata editoriale regolarmente registrata con una giornalista [abbiamo voluto scegliere una donna a parità di competenze] responsabile. Risponderemo a tutti, promesso. Anche in questo caso, vi aspettiamo numerosi.

[contact-form-7 404 "Non trovato"]

Inizieremo a produrre una nostra newsletter e vi sarà una sezione ad hoc di questo sito per iscriversi, se interessati naturalmente, ad un digest settimanale di riepilogo che, vi anticipiamo, non conterrà solamente gli articoli pubblicati in questo spazio anche se ovviamente non andrà a sovrapporsi a Wolf per il quale abbiamo altrettanto progetti di consolidamento e sviluppo.

Apriremo uno spazio dove, in forma assolutamente anonima per tutelare le fonti, si potranno segnalare anomalie, soprusi, vicende oscure che è invece opportuno portare alla luce relativamente al mondo dei media. Una sorta di “DataMediaHub Leak”, diciamo, tanto sono sicuro che ci siamo capiti.

Ed ancora, DataMediaHub diventa freemium. Già a partire dalla prossima settimana alcuni articoli resteranno gratuiti, sotto licenza Creative Commons: Attribution Non-Commercial, mentre altri saranno a pagamento. Nessun paywall e neppure abbonamento, semplicemente se un articolo vi interessa potrete acquistare, pagando con PayPal, il singolo pezzo senza alcun altro vincolo di sorta. In quest’ambito adotteremo la formula “soddisfatti o rimborsati”. Se l’articolo che averete acquistato non vi soddisfa, scriveteci spiegandoci il perchè e sarete rimborsati dell’importo esborsato.

Grazie per l’attenzione, l’interesse e la fiducia dimostrata nei confronti di DataMediaHub in questi primi tre anni di vita. Adesso siamo diventati grandicelli, come sempre grazie a voi.

valori-dmh

Social
Latest posts by Pier Luca Santoro (see all)

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.