ChartaMente

Da “Newsruption 2016”, ricerca sull’evoluzione della lettura dell’informazione di attualità nel nostro Paese, riprendiamo un aspetto che era stato tralasciato in precedenza e che invece è opportuno sottolineare.

Dalla desk research emerge  che la condivisione delle notizie di attualità sui social  è stata esplosiva dal 2011 al 2015, quando il numero medio di condivisioni per articolo è più che triplicato, arrivando l’anno scorso a sfiorare il milione di unità nel giorno medio.

La condivisione degli articoli sui social è dominata da Facebook, con 97 segnalazioni su 100. Il resto si divide tra Twitter, LinkedIn e Google Plus e le quote dei social minori sono variabili in funzione della testata.

Nei primi 10 mesi del 2016 il numero di condivisioni ha superato il milione per giorno ma ora mostra un tasso di crescita molto più contenuto rispetto al passato.

Le condivisioni creano brand awareness e fiducia per i newsbrand. Se le persone fossero arrivate vicine al limite di quanto condividono potrebbe essere un serio problema sia per l’inevitabile riduzione della portata della pagina, e dei singoli post, su Facebook, che più in generale come segnale di saturazione d’interesse.

Secondo me, meglio intervenire il prima possibile invece di inseguire Snapchat, o altro, e disperdere le poche energie disponibili. Come sempre, fate vobis…

condivisioni-news-2016

Social

Pier Luca Santoro

Marketing & Communication at DataMediaHub
Pier Luca Santoro è un esperto di marketing, comunicazione & sales intelligence. Project Manager @DataMediaHub . Dal 1998 opera come consulente per progetti di posizionamento strategico, organizzazione, comunicazione & formazione per aziende pubbliche e private, associazioni di categoria e amministrazioni pubbliche. Sperimentatore e creativo ha sviluppato un’esperienza significativa nell’ambito dell’edutainment, nell’utilizzo dei giochi come medium e la gamification.
Dal 1987 in poi é stato responsabile del marketing e dell’organizzazione commerciale di grandi imprese [Star, Giuliani, Bonomelli].
Social

Latest posts by Pier Luca Santoro (see all)

One thought on “ChartaMente

  1. Pur in assenza di controprova, faccio qualche ipotesi:
    a) Le persone cercano di condividere meno ma selezionando di più per non cadere nella deriva spam; poi però non è detto che effettivamente abbiano filtrato bene
    b) Le persone, anziché ricondividere, preferiscono mettere il like e/o commentare una condivisione preesistente dello stesso contenuto; quest’ultimo diventa un luogo di aggregazione, dove il commentatore ha una visibilità maggiore e senza avere le rogne della moderazione dei commenti. Sarebbe interessante recuperare statistiche sulla media delle interazioni sui post FB nello stesso periodo.
    Ciao

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.