Post-it

Pocket

Gli altri giorni della settimana que­sta rubrica è parte inte­grante di Wolf e dun­que viene pub­bli­cata gra­tui­ta­mente solo il venerdì. Se non volete per­der­vela potete abbonarvi per molto meno di un caffè al giorno. Per capire meglio cosa è Wolf potete leggere cosa dicono di noi quelli della World Association of Newspapers and News Publishers,  consultare gratuitamente lo “speciale” del 100° numero reso disponibile gratis online e leggere cosa ne pensa una nostra abbonata.

Una sele­zione ragio­nata delle noti­zie di oggi su media, gior­na­li­smi e comu­ni­ca­zione da non per­dere.

  • La Crisi Senza Fine dei Giornali Italiani - Il "nostro" Lelio Simi ha scritto per Pagina 99 un’analisi sulla crisi dei giornali in Italia. Articolo che cita anche dati da noi pubblicati nel tempo, senza linkarli che non sia mai che un qualsiasi quotidiano italiano provi all'alba del 2017 ad inserire dell'ipertesto che porta fuori dal proprio giardinetto. Credo possa anche questo essere un buon indicatore della crisi dell'ex industria dell'informazione. Sigh!
  • Le Parole Sono Importanti - Anna Masera, Public Editor per la Stampa intervistata in questi spazi al ricevimento di questo "spinoso" incarico, scrive di come i giornalisti possono esercitare il diritto di cronaca senza violare i diritti dei minori. Tra le altre cose si legge: «Non esistono baby squillo perchè non sono loro a decidere in autonomia di fare sesso con adulti. Come non esistono i baby kamikaze, perchè non decidono da soli di andarsi a far esplodere: sono adulti a deciderlo per loro. Esistono vittime. Un minore proprio perché minore è tutelato dalla legislazione internazionale. Quando le vittime sono bambine e bambini, sono e devono essere considerati innocenti anche nella terminologia». Le parole sono importanti.
  • Filtretto Scherzetto - In occasione della festa di Halloween, il 31 ottobre, Facebook introdurrà alcune maschere virtuali da appiccicare in faccia su Facebook Live, il suo servizio per trasmettere video in diretta. Sempre per Halloween Facebook cambierà temporaneamente le immagini delle reazioni, cioè dei tasti che permettono di esprimere emozioni diverse rispetto al “mi piace”: la faccia che ride sarà quella di una strega, quella stupita sarà un fantasma, quella triste il mostro di Frankenstein e quella arrabbiata una zucca. Il “mi piace” e il cuore invece saranno quasi uguali, anche se al momento di cliccarli avranno un’animazione: il dito del “mi piace” apparirà scheletrico, il cuore verrà mangiucchiato. La guerra con Snapchat da Instagram si sposta a Facebook ma la sostanza non cambia.
  • Le Ultime sul Sole24Ore - La crisi del Sole 24 Ore si è svolta negli ultimi anni in un clima di scarsa attenzione da parte del resto della stampa italiana ma anche di indulgenze interne nei confronti dei problemi contestati oggi, e anzi in queste settimane di difficoltà viene molto citata l’ambiziosa e sfarzosa celebrazione dei 150 anni del giornale alla Scala di Milano, nel maggio scorso, alla presenza di tutti i più autorevoli ospiti nel mondo dell’editoria e della politica, fino al presidente della Repubblica. Per rispondere alle accuse di aver contribuito a sua volta a mantenere il silenzio sulla situazione del giornale e di avere avallato a suo tempo le gestioni che ora contesta, il comitato di redazione del Sole 24 Ore, ha iniziato a pubblicare i discorsi tenuti dai suoi rappresentanti all’assemblea degli azionisti nel corso degli ultimi anni. E intanto ha annunciato “l’interruzione dei rapporti con il direttore”. Buon recap de Il Post sulle vicende che coinvolgono il quotidiano di Confindustria. To be continued...
  • Largo Consumo: 5 Fattori Imprescindibili per Aziende Vincenti -  Una recente survey McKinsey, in collaborazione con Nielsen e GMA [Grocery Manufacturers Association, l'associazione che rappresenta i maggiori produttori mondiali di generi alimentari statunitensi], ha evidenziato 5 best practices in materia di gestione della clientela e dei canali di distribuzione delle aziende “vincenti”, quelle aziende cioè che registrano performance migliori rispetto ai propri competitor. Secondo l'indagine sono: 1) Individuare le sacche di crescita e investirvi le proprie risorse [elementare, Watson!]; 2) Intensificare le cosiddette “power partnership” con i clienti più importanti; 3) Adottare un sistema di gestione crescita-ricavi basato sui big data; 4) Impegnarsi nella vendita omni-canale; 5) Sviluppare una “insights factory”, un set di strumenti, processi e modelli analitici. Le scelte operate dalla sales organization possono influire notevolmente sulle performance di un'azienda. I cinque fattori imprescindibili dimostrano come utilizzando big data, strumenti e analisi a proprio vantaggio per rafforzare le strategie di gestione della clientela e dei canali di distribuzione dei prodotti, le aziende che operano nel settore dei beni di largo consumo possano distinguersi dai propri competitor. Forse non c'era bisogno di un'indagine per saperlo, no?
  • Alphabet - Alphabet [aka Google], ha annunciato i risultati relativi al 3 trimestre 2016. Il colosso di Mountain View ha battuto ancora una volta le stime degli analisti, riportando un fatturato totale di $ il 22.5 miliardi di dollari, un aumento del 20 per cento rispetto allo stesso periodo dello scorso anno. I ricavi pubblicitari per Google nel corso del terzo trimestre ammontano a $ 19.8 miliardi di dollari, in crescita del 18% da $ 16.8 miliardi l'anno scorso. Anche l'aggregato dei clic a pagamento nel terzo trimestre è aumentato con una crescita del 33% anno su anno, mentre i clic a pagamento su siti web di Google è cresciuto del 42%.  [C]Apperò!
  • Il Conto Economico del Calcio Italiano - Presentato ieri "Il Conto Economico del calcio italiano",  studio economico da parte della FIGC, che fa una radiografia al sistema dello sport più popolare del nostro Paese. In particolare sono stati considerati 482 bilanci rappresentanti l’85% della popolazione relativa alle società professionistiche che hanno partecipato ai relativi campionati dalla stagione sportiva 2010-2011 a quella 2014-2015. Per la Serie A sono stati considerati il 99% dei bilanci delle società affiliate, per la Serie B il 95% e per la Lega Pro il 77% .  Il sistema calcio italiano complessivamente produce, in particolare grazie ai diritti media, che pesano il 31.8% del totale, un fatturato di 3,7 miliardi di euro ma è in perdita di 526 milioni. Tutto bene...

piva

Social

Pier Luca Santoro

Marketing & Communication at DataMediaHub
Pier Luca Santoro è un esperto di marketing, comunicazione & sales intelligence. Project Manager @DataMediaHub . Dal 1998 opera come consulente per progetti di posizionamento strategico, organizzazione, comunicazione & formazione per aziende pubbliche e private, associazioni di categoria e amministrazioni pubbliche. Sperimentatore e creativo ha sviluppato un’esperienza significativa nell’ambito dell’edutainment, nell’utilizzo dei giochi come medium e la gamification.
Dal 1987 in poi é stato responsabile del marketing e dell’organizzazione commerciale di grandi imprese [Star, Giuliani, Bonomelli].
Social

Latest posts by Pier Luca Santoro (see all)

About Pier Luca Santoro 3228 Articoli
Pier Luca Santoro è un esperto di marketing, comunicazione & sales intelligence. Project Manager @DataMediaHub . Dal 1998 opera come consulente per progetti di posizionamento strategico, organizzazione, comunicazione & formazione per aziende pubbliche e private, associazioni di categoria e amministrazioni pubbliche. Sperimentatore e creativo ha sviluppato un’esperienza significativa nell’ambito dell’edutainment, nell’utilizzo dei giochi come medium e la gamification. Dal 1987 in poi é stato responsabile del marketing e dell’organizzazione commerciale di grandi imprese [Star, Giuliani, Bonomelli].

Commenta per primo

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: