Tecnologie & Futuro delle News

Ad ogni novità, in particolare sui social ma non solo, tech entusiasti ed affini si prodigano [spesso pour cause] a spiegare l’impatto dell’ultima “rivoluzione” in ordine cronologico, salvo poi scoprire, ad esempio, che Snapchat in Italia ha meno di 700mila utenti.

Sulla questione fa luce, in specifico riferimento all’ex industria dell’informazione un sondaggio condotto a luglio 2016 da Wibbitz su 1.011 adulti statunitensi di età compresa tra 18-65.

Quando si tratta dei modi di ottenere la notizia emerge che i live video sono di gran lunga preferiti dalle persone rispetto a chatbot, wearables e realtà virtuale. Due terzi degli intervistati ha citato i video dal vivo come la tecnologia emergente più utile per tenere il passo con le notizie, e la maggioranza [52%] ritiene che sia la più divertente delle nuove tecnologie.

tech-news

Particolarmente negativi i giudizi su wearables e realtà virtuale. In realtà si tratta semplicemente del ciclo di vita nell’adozione delle tecnologie che in entrambi casi è agli inizi con poche persone dunque che hanno effettivamente sperimentato in prima persona le possibilità offerte dalla realtà virtuale, mentre invece i wearables, in relazione alla loro effettiva utilità, sono ancora “roba per ricchi”, un gadget o poco più per una ristrettissima fascia di utenti.

Anche se, a proposito di “hype” i chatbots sono ben lontani dall’essere le nuove app del futuro, una piccola percentuale di persone sta iniziando ad apprezzare l’idea di messaggi automatizzati che li tengano informati sulle ultime notizie d’interesse. Preziosa in tal senso l’esperienza delle sperimentazioni effettuate da Guardian.

Insomma, i live video sono il presente [anche se la stragrande maggioranza dei quotidiani italiani ancora non ne fa uso], i chatbot il futuro prossimo, mentre wearables e realtà virtuale il futuro remoto, lontani dal venire. Se non lo avete ancora fatto investite sui live video, fatevi esperienza, sperimentate, e misurate gli effetti. Per il momento dimenticatevi di Snapchat a meno che il vostro mercato di riferimento non sia internazionale, ipotesi di lavoro estremamente improbabile per i quotidiani italiani, direi.

chatbot-news

Social

Pier Luca Santoro

Marketing & Communication at DataMediaHub
Pier Luca Santoro è un esperto di marketing, comunicazione & sales intelligence. Project Manager @DataMediaHub . Dal 1998 opera come consulente per progetti di posizionamento strategico, organizzazione, comunicazione & formazione per aziende pubbliche e private, associazioni di categoria e amministrazioni pubbliche. Sperimentatore e creativo ha sviluppato un’esperienza significativa nell’ambito dell’edutainment, nell’utilizzo dei giochi come medium e la gamification.
Dal 1987 in poi é stato responsabile del marketing e dell’organizzazione commerciale di grandi imprese [Star, Giuliani, Bonomelli].
Social

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.