ChartaMente

L’apprendimento per­ma­nen­te è lo stru­men­to essen­zia­le per affron­ta­re una com­ples­sa epo­ca di cam­bia­men­ti, per supe­ra­re le bar­rie­re anco­ra esi­sten­ti tra edu­ca­zio­ne for­ma­le, non for­ma­le ed infor­ma­le, per pro­muo­ve­re la rea­liz­za­zio­ne dell’individuo sia a livel­lo indi­vi­dua­le che socia­le.

Il life­long lear­ning ha l’obiettivo di soste­ne­re lo svi­lup­po di un’istruzione per­ma­nen­te di qua­li­tà [con rife­ri­men­to agli arti­co­li 149 e 150 del Trat­ta­to di Roma che san­ci­sco­no la respon­sa­bi­li­tà dell’Unione Euro­pea in tema di istru­zio­ne e for­ma­zio­ne], e inol­tre di soste­ne­re gli Sta­ti mem­bri dell’Unione nel­lo svi­lup­po dei pro­pri siste­mi edu­ca­ti­vi e for­ma­ti­vi.

L’obiettivo gene­ra­le del life­long lear­ning è quel­lo di con­tri­bui­re, attra­ver­so l’apprendimento per­ma­nen­te, allo svi­lup­po del­la Comu­ni­tà qua­le socie­tà avan­za­ta basa­ta sul­la cono­scen­za, con uno svi­lup­po eco­no­mi­co soste­ni­bi­le, nuo­vi e miglio­ri posti di lavo­ro e una mag­gio­re coe­sio­ne socia­le, garan­ten­do nel con­tem­po una vali­da tute­la dell’ambiente per le gene­ra­zio­ni futu­re [Stra­te­gia di Lisbo­na]. In par­ti­co­la­re si pro­po­ne di pro­muo­ve­re, all’interno del­la Comu­ni­tà, gli scam­bi, la coo­pe­ra­zio­ne e la mobi­li­tà tra i siste­mi d’istruzione e for­ma­zio­ne in modo che essi diven­ti­no un pun­to di rife­ri­men­to di qua­li­tà a livel­lo mon­dia­le.

I dati pub­bli­ca­ti recen­te­men­te da Euro­stat mostra­no la serie sto­ri­ca dal 2006 al 2015 per l’UE28 degli indi­vi­dui di età com­pre­sa tra 18 e 64 anni che nel­le ulti­me 4 set­ti­ma­ne dal­la rile­va­zio­ne han­no par­te­ci­pa­to a per­cor­si di for­ma­zio­ne [post expe­rien­ce].

Rispet­to ad una media UE28 del 16.6% l’Italia si atte­sta al 12.6% [4 pun­ti per­cen­tua­li, cir­ca un quar­to in meno]. Un tas­so di par­te­ci­pa­zio­ne di gran lun­ga distan­te da quel­lo del­le nazio­ni con cui con­fi­nia­mo, Slo­ve­nia inclu­sa, e con una distan­za abis­sa­le con i Pae­si del Nord Euro­pa e del­la Peni­so­la Scan­di­na­va.

Non vi è dub­bio che il tas­so di par­te­ci­pa­zio­ne alla for­ma­zio­ne per­ma­nen­te sia uno dei para­me­tri sul­la salu­te, sul­la com­pe­ti­ti­vi­tà di una nazio­ne. Anco­ra una vol­ta, anche sot­to que­sto aspet­to abbia­mo ampi mar­gi­ni di miglio­ra­men­to, dicia­mo…

Lifelong Learning

Social

Pier Luca Santoro

Marketing & Communication at DataMediaHub
Pier Luca Santoro è un esperto di marketing, comunicazione & sales intelligence. Project Manager @DataMediaHub . Dal 1998 opera come consulente per progetti di posizionamento strategico, organizzazione, comunicazione & formazione per aziende pubbliche e private, associazioni di categoria e amministrazioni pubbliche. Sperimentatore e creativo ha sviluppato un’esperienza significativa nell’ambito dell’edutainment, nell’utilizzo dei giochi come medium e la gamification.
Dal 1987 in poi é stato responsabile del marketing e dell’organizzazione commerciale di grandi imprese [Star, Giuliani, Bonomelli].
Social

Latest posts by Pier Luca Santoro (see all)

About Pier Luca Santoro 3086 Articoli
Pier Luca Santoro è un esperto di marketing, comunicazione & sales intelligence. Project Manager @DataMediaHub . Dal 1998 opera come consulente per progetti di posizionamento strategico, organizzazione, comunicazione & formazione per aziende pubbliche e private, associazioni di categoria e amministrazioni pubbliche. Sperimentatore e creativo ha sviluppato un’esperienza significativa nell’ambito dell’edutainment, nell’utilizzo dei giochi come medium e la gamification. Dal 1987 in poi é stato responsabile del marketing e dell’organizzazione commerciale di grandi imprese [Star, Giuliani, Bonomelli].

Commenta per primo

Lascia un commento