Tendenze nell’Uso dei Social

GlobalWebIndex ha pubblicato “GWI SOCIAL Q2⋅2016”, rapporto periodico, basato su oltre 50mila rispondenti di età compresa tra 16 e 64 anni, che fa il punto sull’uso dei social in 34 nazioni, Italia inclusa, aggiornato al secondo trimestre 2016.

Il 93% dei rispondenti usa almeno un social con quasi la totalità degli utenti Internet ad aver utilizzato un social nell’ultimo mese.

Le principali motivazioni di uso dei social sono legati alla possibilità di restare in contatto con gli amici ed al passare il tempo libero. Meno di un terzo li usa invece per trovare contenuti “divertenti”, speriamo sia di monito al proliferare di contenuti “leggeri”, diciamo, anche in molte pagine di quelli che una volta erano gli organi d’informazione.

A seconda delle diverse fasce d’età cambiano però le motivazioni e se coloro tra 16 e 24 anni amano seguire i loro idoli sui social al crescere dell’età cambiano le priorità e coloro tra 25 e 44 anni ne fanno un uso più strumentale legato alla promozione del proprio lavoro o comunque legato all’ambito lavorativo. Con buona pace di quelli che “Facebook è per il cazzeggio”.

Motivazioni uso Social

I social catturano il 30% del tempo online. Complessivamente le persone trascorrono circa due ore al giorno sui social, 15 minuti in più rispetto al 2012. Il tempo trascorso sui social è equivalente alla somma di quello dedicato ai siti d’informazione online alla TV ed alla radio online. Come si suol dire, non c’è gara in termini di coinvolgimento.

Tempo speso sui social

Cresce in maniera esponenziale la partecipazione ai diversi social. Se infatti nel 2012 mediamente ciascuna persona aveva 3 account i dati attuali parlano di 7 account, oltre il doppio.

Con l’intensificarsi dell’uso dei diversi social e con l’aumento del tempo dedicato a questi cresce anche la ricerca di prodotti al loro interno. Se complessivamente restano i motori di ricerca il canale privilegiato per trovare prodotti/brand per coloro tra i 16 ed i 24 anni i social vengono usati nel 40% dei casi allo scopo, una percentuale molto prossima a quella dei motori di ricerca.

Ricerca Informazioni Social

Complessivamente Facebook regna sovrano, come noto, ma YouTube lo batte nell’utilizzo da parte dei visitatori. La battaglia per il predominio nelle app di instant messaging si gioca tutta in casa Facebook invece con Messenger e WhatsApp a dominare la scena.

Il sorpasso di Instagram di cui tanto si è parlato nei mesi scorsi è effettivo in 13 dei 34 Paesi analizzati. Snapchat, Tumblr, Vine ed Instagram hanno l’audience più giovane con circa il 40% degli iscritti sotto i 24 anni. Facebook e LinkedIn per contro hanno gli iscritti di età più elevata. La popolarità di Snapchat tra giovani e giovanissimi è davvero elevata con due terzi degli iscritti tra 16 e 24 anni di età in nazioni quali Francia, Portogallo, Belgio e Regno Unito tra gli altri.

Ranking Social

Social

Pier Luca Santoro

Marketing & Communication at DataMediaHub
Pier Luca Santoro è un esperto di marketing, comunicazione & sales intelligence. Project Manager @DataMediaHub . Dal 1998 opera come consulente per progetti di posizionamento strategico, organizzazione, comunicazione & formazione per aziende pubbliche e private, associazioni di categoria e amministrazioni pubbliche. Sperimentatore e creativo ha sviluppato un’esperienza significativa nell’ambito dell’edutainment, nell’utilizzo dei giochi come medium e la gamification.
Dal 1987 in poi é stato responsabile del marketing e dell’organizzazione commerciale di grandi imprese [Star, Giuliani, Bonomelli].
Social

Latest posts by Pier Luca Santoro (see all)

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.