ChartaMente

Per verificare quali siano le parole più ricorrenti in un testo o in un discorso le WordCloud sono ottimi strumenti di controllo. Si tratta di applicazioni che generano delle “forme” grafiche nelle quali i termini chiave sono rappresentati con un corpo che aumenta in funzione della frequenza con le quali si sono ripetuti. Esattamente come le parole comunque rilevanti ma apparse meno vengono rappresentante in corpo più piccolo. L’effetto finale è interessante: una “nuvola” di parole con grandezze diverse e che ruota intorno a alcune chiavi principali in corpo maggiore. Quell’immagine in qualche modo dovrebbe rappresentare l’essenza, l’anima di un testo.

Le WordCoud sono strumenti efficaci perché veloci ma in un certo senso approssimativi perché è complesso valutare il peso di una parola estrapolandola dal contesto. Nessun generatore di WordCloud è capace di riconoscere e leggere così in profondità la struttura di un discorso.

Fatte, o meglio riprese in parte, le doverose precisazioni sul tema, abbiamo comunque voluto fare la nuvola di parole del testo del discorso del Presidente della Repubblica tenuto ieri in occasione del primo maggio. Fare la WordCloud solamente di quest’ultimo discorso, stante anche le avvertenze succitate, avrebbe rischiato di essere poco più di una rappresentazione grafica tanto gradevole quanto superflua. Per questo abbiamo realizzato anche quella del testo del discorso del primo maggio 2015, di un anno fa, per verificare se vi fossero similitudini e/o differenze nei temi proposti, negli accenti posti nei due discorsi alla nazione.

La prima WordCloud è quella del discorso del 01/05/2016 mentre la seconda è quella del 01/05/2015 [con Mattarella insediatosi da un paio di mesi circa]. Andando a vedere le 50 parole di maggior peso, quelle di maggior grandezza e dunque più usate, non pare esservi grande differenza dei temi proposti da un anno all’altro. Giudicate voi.

Mattarella 2016

Mattarella 2015

Social

Pier Luca Santoro

Marketing & Communication at DataMediaHub
Pier Luca Santoro è un esperto di marketing, comunicazione & sales intelligence. Project Manager @DataMediaHub . Dal 1998 opera come consulente per progetti di posizionamento strategico, organizzazione, comunicazione & formazione per aziende pubbliche e private, associazioni di categoria e amministrazioni pubbliche. Sperimentatore e creativo ha sviluppato un’esperienza significativa nell’ambito dell’edutainment, nell’utilizzo dei giochi come medium e la gamification.
Dal 1987 in poi é stato responsabile del marketing e dell’organizzazione commerciale di grandi imprese [Star, Giuliani, Bonomelli].
Social

Latest posts by Pier Luca Santoro (see all)

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.