ChartaMente

Dopo un ottimo 2015 con una crescita della raccolta pubblicitaria del +8.8% anche il 2016 inizia con segno positivo e dopo lo stop di gennaio a febbraio 2016 il fatturato pubblicitario cresce del 5.9%.

È notizia di questi giorni che il mondo radiofonico si appresti a cambiare ancora parametri e regole per rilevare gli ascolti mandando in pensione l’attuale sistema di rilevamento Radio Monitor entrato in vigore dopo la chiusura, tra veleni e polemiche, di Audiradio.

In attesa di capire quale saranno effettivamente le novità introdotte dal nuovo sistema di rilevazione, dopo aver pubblicato i dati di ascolto delle emittenti italiane nazionali nel 2015 ed il confronto con l’anno precedente, riprendiamo oggi i dati di 10 anni di radio mostrando l’evoluzione delle quote di mercato delle principali radio nazionali dal 2006 al 2015.

In termini generali è stato proprio il decennio della radiofonia nazionale che è passata nei quarti d’ora dalla share del 58.4% del 2006 al 69.66% del 2015. La Radiofonia Locale risulta compressa ma non compromessa dalla crescita del comparto nazionale che tuttavia non sembra raggiungere mai un equilibrio.

Tra tutti il dato più significativo è la progressiva perdita di Radio RAI che complessivamente in 10 anni passa dal 19.26% del 2006 a solo il 12.33% dell’ultima rilevazione, l’importante flessione di Radio Montecarlo ed il dimezzamento di Isoradio.

La radio, tra i diversi media, è quello che meno soffre l’avvento del digitale sia perchè consente la fruizione in momenti esclusivi, uno per tutti mentre si guida l’auto, che poichè permette il consumo anche in abbinamento con altri medium, Web incluso.

Era il 1980 quando i The Buggles cantavano la celeberrima “Video Killed the Radio Star”. Canzonetta piacevole ma le cui previsioni pare fossero completamente errate.

10 Anni di Radio Nazionali

Social

Pier Luca Santoro

Marketing & Communication at DataMediaHub
Pier Luca Santoro è un esperto di marketing, comunicazione & sales intelligence. Project Manager @DataMediaHub . Dal 1998 opera come consulente per progetti di posizionamento strategico, organizzazione, comunicazione & formazione per aziende pubbliche e private, associazioni di categoria e amministrazioni pubbliche. Sperimentatore e creativo ha sviluppato un’esperienza significativa nell’ambito dell’edutainment, nell’utilizzo dei giochi come medium e la gamification.
Dal 1987 in poi é stato responsabile del marketing e dell’organizzazione commerciale di grandi imprese [Star, Giuliani, Bonomelli].
Social

Latest posts by Pier Luca Santoro (see all)

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.