ChartaMente

È stato un buon inizio d’anno per il mercato pubblicitario che ha visto una crescita complessiva del 2.5% a gennaio 2016. Considerando anche la porzione di web attualmente stimata da Nielsen [principalmente search e social], l’incremento si attesterebbe intorno al +3.5% e, per la prima volta dopo anni, cresce anche il valore degli investimenti sui quotidiani.

Ad esclusione dell’outdoor, segmento che però pesa meno dell’1% del totale mercato, è la TV a mostrare la maggior dinamicità chiudendo il mese con una crescita del 4.7%. Ma a quali player vanno i ricavi e come si ripartiscono gli investimenti?

La risposta pare essere Mediaset e gli altri. Infatti, anche se sono Sky e Discovery ad avere il tasso di crescita maggiore rispetto al gennaio 2015, i valori assoluti, e le relative quote di mercato, non lasciano dubbi, è il gruppo del biscione a dominare assolutamente il mercato come mostra il grafico sottostante.

Abissale la differenza anche con la TV pubblica con un gap di 114 milioni di euro di differenza nella raccolta pubblicitaria che non può essere motivata dagli ascolti ma sicuramente dall’efficacia e dall’efficienza della rete commerciale.

Investimenti in TV Gennaio 2016

Social
Latest posts by Pier Luca Santoro (see all)

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.