ChartaMente

The Glo­bal Media Moni­to­ring Pro­ject, rea­liz­za­to per la pri­ma vol­ta nel 1995, e repli­ca­to ogni 5 anni, nel 2015 ha coin­vol­to ben 114 pae­si del mon­do, Ita­lia com­pre­sa, con­sen­ten­do di ave­re dati com­pa­ra­bi­li nel tem­po, per diver­se aree del mon­do e attra­ver­so vari media, inclu­si quel­li digi­ta­li.

I risul­ta­ti nazio­na­li del Glo­bal Media Moni­to­ring Pro­ject 2015 dimo­stra­no che a fare noti­zia in Ita­lia sono anco­ra soprat­tut­to gli uomi­ni: 79% nell’informazione di stam­pa, radio e TV e 73% nel­le news onli­ne di Inter­net e Twit­ter.

Se con­si­de­ria­mo i media tra­di­zio­na­li, che ven­go­no moni­to­ra­ti da 20 anni, qual­che pro­gres­so è sta­to cer­ta­men­te com­piu­to: la pre­sen­za fem­mi­ni­le è aumen­ta­ta dal 7% del 1995 al 21% del 2015. Ma l’Italia rima­ne, come in tut­te le edi­zio­ni pre­ce­den­ti, al di sot­to del­la media glo­ba­le, che per il 2015 è del 24% . E il pro­ces­so è trop­po len­to: con­ti­nuan­do di que­sto pas­so, ser­vi­ran­no più di 40 anni per rag­giun­ge­re una rap­pre­sen­tan­za fem­mi­ni­le pari­ta­ria. Le don­ne con­ti­nua­no a esse­re mar­gi­na­liz­za­te nel­le noti­zie di poli­ti­ca [15%] ed eco­no­mia [10%]. In par­ti­co­la­re le don­ne che rico­pro­no ruo­li in poli­ti­ca con­ti­nua­no ad ave­re una rap­pre­sen­ta­zio­ne media­ti­ca dimez­za­ta rispet­to alla loro rap­pre­sen­tan­za rea­le [15% nell’informazione Vs il 30% del­le don­ne sena­tri­ci o depu­ta­te]. Solo il 18% del­le fon­ti inter­pel­la­te a tito­lo di esper­te sono di ses­so fem­mi­ni­le. Per quan­to riguar­da i media digi­ta­li: Inter­net risul­ta il media in più inclu­si­vo per le don­ne che sul­le pagi­ne onli­ne del­le testa­te gior­na­li­sti­che moni­to­ra­te rag­giun­go­no il 29%; men­tre Twit­ter è il media più esclu­si­vo, con solo il 17% di pre­sen­ze fem­mi­ni­li.

Il gra­fi­co sot­to­stan­te mostra la distri­bu­zio­ne del­le noti­zie per tema e ses­so del gior­na­li­sta evi­den­zian­do, appun­to, come la pari­tà ven­ga rag­giun­ta sola­men­te per temi “leg­ge­ri”. L’8 mar­zo dell’informazione è deci­sa­men­te anco­ra mol­to distan­te. Augu­ri!

Gender Gap Giornalismo Italy

Social

Pier Luca Santoro

Marketing & Communication at DataMediaHub
Pier Luca Santoro è un esperto di marketing, comunicazione & sales intelligence. Project Manager @DataMediaHub . Dal 1998 opera come consulente per progetti di posizionamento strategico, organizzazione, comunicazione & formazione per aziende pubbliche e private, associazioni di categoria e amministrazioni pubbliche. Sperimentatore e creativo ha sviluppato un’esperienza significativa nell’ambito dell’edutainment, nell’utilizzo dei giochi come medium e la gamification.
Dal 1987 in poi é stato responsabile del marketing e dell’organizzazione commerciale di grandi imprese [Star, Giuliani, Bonomelli].
Social
About Pier Luca Santoro 3068 Articoli

Pier Luca Santoro è un esperto di marketing, comunicazione & sales intelligence. Project Manager @DataMediaHub . Dal 1998 opera come consulente per progetti di posizionamento strategico, organizzazione, comunicazione & formazione per aziende pubbliche e private, associazioni di categoria e amministrazioni pubbliche. Sperimentatore e creativo ha sviluppato un’esperienza significativa nell’ambito dell’edutainment, nell’utilizzo dei giochi come medium e la gamification.
Dal 1987 in poi é stato responsabile del marketing e dell’organizzazione commerciale di grandi imprese [Star, Giuliani, Bonomelli].

Commenta per primo

Lascia un commento