Giphy Spopola ma NON Monetizza

Di ritor­no dagi anni 90, le gif han­no di nuo­vo fat­to capo­li­no nel mon­do web, spo­po­lan­do sui social media e sul­le app di mes­sag­gi­sti­ca.

Uno dei ser­vi­zi più inte­res­san­ti a tal pro­po­si­to è sicu­ra­men­te Giphy, che con­sen­te la crea­zio­ne e la ricer­ca in tem­po rea­le di imma­gi­ni ani­ma­te su spe­ci­fi­che key­word, uni­ta­men­te alla crea­zio­ne sul pro­prio por­ta­le di feed tema­ti­ci. Le inte­gra­zio­ni sono inte­res­san­ti e mol­te­pli­ci e van­no dal­le app di mes­sag­gi­sti­ca, per puro dilet­to, alle app per i team di lavo­ro come slack, dove giphy vie­ne uti­liz­za­to per rila­scia­re imma­gi­ni ran­dom con un pro­prio coman­do pre­po­sto.

Tut­ta­via que­sto gran­de fer­men­to fino­ra non pro­du­ce uti­li, se non (e non è poco) un aumen­to del valo­re di mer­ca­to: sia­mo ormai a 300 milio­ni di dol­la­ri. Nien­te male per un siste­ma così vin­ta­ge.

Tech­crunch pro­va ad imma­gi­na­re solu­zio­ni di mone­tiz­za­zio­ne, che ine­vi­ta­bil­men­te pas­sa­no per l’advertising. In pri­mis si potrà agi­re sul moto­re di ricer­ca inter­no, per met­te­re in ven­di­ta le pri­me posi­zio­ne nei risul­ta­ti sui moto­ri di ricer­ca, in vir­tù di una doman­da sem­pre cre­scen­te. Inte­res­san­te anche l’ipotesi di dare prio­ri­tà ai con­te­nu­ti spon­so­riz­za­ti nel­la sele­zio­ne ran­do­mi­ca che men­zio­na­vo nell’esempio di slack in pre­ce­den­za.

Intan­to Giphy con­ti­nua a incas­sa­re mone­ta sonan­te nei vari cicli di finan­zia­men­to, nell’attesa che il siste­ma diven­ti tan­to pro­fit­te­vo­le quan­to effi­ca­ce nel­la comu­ni­ca­zio­ne web che sem­bra aver tro­va­to, con qual­che anno di ritar­do, un impie­go inte­res­san­te per un’invenzione non pro­pria­men­te recen­te.

Intan­to brand e uten­ti si sbiz­zar­ri­sco­no nell’utilizzarle nel­le più dispa­ra­te moda­li­tà. Basti pen­sa­re alla non esat­ta­men­te for­tu­na­ta espe­rien­za di Chu­pa Chups, pas­san­do per le nume­ro­se gif che fun­go­no da gio­chi­ni con cui sfi­da­re la sor­te, fino ad arri­va­re all’ormai cele­ber­ri­mo caso di con­fu­sed Tra­vol­ta, pro­po­sto in tut­te le sal­se e con­te­sti.

100MILA

Pierluigi Vitale

Pierluigi Vitale

Social media Analyst at Social Listening
Social media analyst e information designer. Ph.D Fellow presso il Laboratorio "Digital Humanities + Information Design" dell'Università degli studi di Salerno. Svolge attività di ricerca nel campo dell'analisi e della visualizzazione dei dati. Mai diventato giornalista, fa di reperimento, analisi, elaborazione e rappresentazione dei dati la sua vocazione. Ha lavorato da Vice-Responsabile Marketing del Corriere del Mezzogiorno e tiene corsi di formazione per soggetti pubblici e privati.
Pierluigi Vitale
About Pierluigi Vitale 86 Articoli
Social media analyst e information designer. Ph.D Fellow presso il Laboratorio "Digital Humanities + Information Design" dell'Università degli studi di Salerno. Svolge attività di ricerca nel campo dell'analisi e della visualizzazione dei dati. Mai diventato giornalista, fa di reperimento, analisi, elaborazione e rappresentazione dei dati la sua vocazione. Ha lavorato da Vice-Responsabile Marketing del Corriere del Mezzogiorno e tiene corsi di formazione per soggetti pubblici e privati.

Commenta per primo

Lascia un commento