Post-it

Una sele­zione ragio­nata del­le noti­zie di oggi su media, gior­na­li­smi e comu­ni­ca­zione da non per­dere. Si avvi­sa che a par­tire dal 26 gen­naio pros­simo que­sta rubri­ca sarà par­te inte­grante di Wolf e dun­que ver­rà pub­bli­cata gra­tui­ta­mente solo il vener­dì. Se non vole­te per­der­vela ABBONATEVI ora a con­di­zioni straor­di­na­rie.

  • News & Apps — Yahoo ha rea­liz­za­to uno stu­dio su un cam­pio­ne di 2.590 uten­ti mobi­le negli USA. Secon­do quan­to ripor­ta­to, le app sono rimos­se prin­ci­pal­men­te per­chè non uti­liz­za­te [55%], per­chè sosti­tui­te da nuo­ve appli­ca­zio­ni più uti­li [53%], per­chè c’è trop­pa pub­bli­ci­tà [46%] o per libe­ra­re spa­zio di archi­via­zio­ne [45%]. L’81% del cam­pio­ne dichia­ra che il pas­sag­gio a devi­ce con scher­mo più gran­de — pha­blet —  influen­za anche la scel­ta di uti­liz­za­re appli­ca­zio­ni diver­se, soprat­tut­to se di intrat­te­ni­men­to [69%] e news [66%]. Sono pro­prio le app di news ad esse­re eli­mi­na­te per pri­me, media­men­te dopo 11 set­ti­ma­ne che resta­no inu­ti­liz­za­te. Per­de­te ogni spe­ran­za…
  • Pro­va­te Que­sto a Casa — Nico­le Sim­mons, regio­nal digi­tal edi­tor di Gate­Hou­se Media New England, spie­ga che biso­gna pen­sa­re come i pro­pri fol­lo­wers quan­do come testa­ta gior­na­li­sti­ca si posta sui social. L’importante è cono­scer­li i pro­pri fol­lo­wer, o fan, natu­ral­men­te, per poter­lo fare.
  • Quar­to Pote­re, Addio? — Come è cam­bia­to il rap­por­to tra gior­na­li e poli­ti­ca e come è cam­bia­to il rap­por­to coi let­to­ri? Rifles­sio­ni sul tema di Mar­co Dami­la­no, Arian­na Cic­co­ne e Pier Luca San­to­ro [aka il sot­to­scrit­to] nel pod­ca­st del­la tra­smis­sio­ne anda­ta in onda su RAI3. Enjoy!
  • Inno­va­re o Peri­re — Q&A con  John Cro­w­ley, digi­tal edi­tor, EMEA del The Wall Street Jour­nal, che rac­con­ta il suo pun­to di vista sul­le com­pe­ten­ze neces­sa­rie per i gio­va­ni gior­na­li­sti o aspi­ran­ti tali. La sin­te­si è: “We have to keep inno­va­ting. Tho­se who don’t adapt will die”. Esat­to.
  • Faci­li Pre­vi­sio­ni — Che l’Unità fos­se una meteo­ra desti­na­ta a segui­re le sor­ti di mol­ti quo­ti­dia­ni appar­si e scom­par­si dal­la sce­na edi­to­ria­le in que­sti ulti­mi anni l’ho scrit­to a luglio 2015. Ora, secon­do quan­to ripor­ta MIla­no Finan­za, il gior­na­le del PD sta­reb­be cumu­lan­do per­di­te di diver­se cen­ti­na­ia di miglia­ia di euro alcu­ni for­ni­to­ri avreb­be­ro già pre­sen­ta­to decre­ti ingiun­ti­vi. No, non sono un genio, era una faci­le pre­vi­sio­ne.
  • Face­book & PMI — Cir­ca 50 milio­ni di pic­co­le e medie impre­se nel mon­do han­no una loro pre­sen­za su Face­book ed il 30% dei fan del­le loro pagi­ne non sono del mer­ca­to dome­sti­co, non sono del Pae­se dell’impresa. Un feno­me­no che offre diver­se oppor­tu­ni­tà e che spin­ge McKin­sey a par­la­re di “micro­mul­ti­na­tio­nals”, di micro-mul­ti­na­zio­na­li. To be con­ti­nued…
  • Cac­cia al Refu­so — I refu­si dei gior­na­li sono ogget­to quo­ti­dia­no di faci­li iro­nie, nel­la miglio­re del­le ipo­te­si, e, soprat­tut­to, rischia­no di mina­re ancor più la fidu­cia dei let­to­ri. La Stam­pa, sti­mo­la­ta in tal sen­so da un let­to­re del gior­na­le, sta valu­tan­do come coin­vol­ge­re tut­ti i let­to­ri che vor­ran­no par­te­ci­pa­re e aiu­ta­re a miglio­ra­re que­sto aspet­to a par­ti­re dall’edizione onli­ne. Su come coin­vol­ge­re let­to­ri nel pro­ces­so per­so­nal­men­te ho sug­ge­ri­to di fare rife­ri­men­to al “caso” Mia Oli­via. Se vole­ste dare una mano anche voi sono cer­to che sia ben accet­ta.

 

meme-Wolf-decalogo-3

Altre noti­zie e segna­la­zioni su media e comu­ni­ca­zione nel­la nostra pagi­na Face­book e, ovvia­mente, su Twit­ter. Buo­na let­tu­ra.

Social

Pier Luca Santoro

Marketing & Communication at DataMediaHub
Pier Luca Santoro è un esperto di marketing, comunicazione & sales intelligence. Project Manager @DataMediaHub . Dal 1998 opera come consulente per progetti di posizionamento strategico, organizzazione, comunicazione & formazione per aziende pubbliche e private, associazioni di categoria e amministrazioni pubbliche. Sperimentatore e creativo ha sviluppato un’esperienza significativa nell’ambito dell’edutainment, nell’utilizzo dei giochi come medium e la gamification.
Dal 1987 in poi é stato responsabile del marketing e dell’organizzazione commerciale di grandi imprese [Star, Giuliani, Bonomelli].
Social
About Pier Luca Santoro 3068 Articoli

Pier Luca Santoro è un esperto di marketing, comunicazione & sales intelligence. Project Manager @DataMediaHub . Dal 1998 opera come consulente per progetti di posizionamento strategico, organizzazione, comunicazione & formazione per aziende pubbliche e private, associazioni di categoria e amministrazioni pubbliche. Sperimentatore e creativo ha sviluppato un’esperienza significativa nell’ambito dell’edutainment, nell’utilizzo dei giochi come medium e la gamification.
Dal 1987 in poi é stato responsabile del marketing e dell’organizzazione commerciale di grandi imprese [Star, Giuliani, Bonomelli].

Commenta per primo

Lascia un commento