Più Fiducia in Google che nei Media Tradizionali

Sono sta­ti pub­bli­ca­ti i risul­ta­ti del “Tru­st Baro­me­ter 2016”, inda­gi­ne annua­le, giun­ta alla sedi­ce­si­ma edi­zio­ne, con­dot­ta in 27 nazio­ni a metà novem­bre 2015, Ita­lia inclu­sa, su un cam­pio­ne di 33mila rispon­den­ti di età com­pre­sa tra i 25 ed i 64 anni, tesa ad iden­ti­fi­ca­re il livel­lo di fidu­cia nei con­fron­ti di orga­niz­za­zio­ni non gover­na­ti­ve, azien­de, media e gover­ni.

Com­ples­si­va­men­te, com­pli­ce la ripre­sa in mol­te nazio­ni, la fidu­cia cre­sce anche se, per quan­to riguar­da i media, si pas­sa dal 45% dell’indagine pre­ce­den­te all’attuale 47%. Più del­la metà del­la popo­la­zio­ne dun­que non ha fidu­cia nei media. Per­cen­tua­le che pas­sa al 57% [era 51% l’anno scor­so] per il clu­ster di popo­la­zio­ne che Edel­man chia­ma “Infor­med Public”, quel seg­men­to di popo­la­zio­ne con un livel­lo supe­rio­re di istru­zio­ne nel pri­mo quar­to per livel­lo di red­di­to fami­lia­re.

Emer­ge, o for­se sareb­be più cor­ret­to dire che si con­fer­ma, un’inversione per quan­to riguar­da i mec­ca­ni­smi di influen­za con la comu­ni­ca­zio­ne tra pari. Un feno­me­no che riguar­da sia diret­ta­men­te i media che più in gene­ra­le la socie­tà.

Influence of Peer Drive Media

Per il secon­do anno con­se­cu­ti­vo, sono i moto­ri di ricer­ca la fon­te d’informazione in cui le per­so­ne godo­no di mag­gior fidu­cia. Un risul­ta­to che impli­ca che le per­so­ne sia­no più incli­ni a cre­de­re al tito­lo che leg­go­no gra­zie a Goo­gle che non a quel­lo let­to sul sito web del­la testa­ta. Aspet­to che la dice lun­ga sul­lo sta­to dell’essere di gior­na­li e gior­na­li­smi.

Secon­do il rap­por­to di Edel­man, il 78% ha fidu­cia nel­le noti­zie con­di­vi­se onli­ne da cono­scen­ti e fami­lia­ri men­tre quel­la negli “esper­ti acca­de­mi­ci” è al 65% e addi­rit­tu­ra al 44% per i gior­na­li­sti. Enne­si­ma evi­den­za del­la distan­za che per­ma­ne tra pub­bli­co, tra let­to­ri e gior­na­li­sti nell’era dei social mal uti­liz­za­ti dai media e da chi vi scri­ve, lavo­ra.

Fiducia Motori di Ricerca

Le noti­zie sono dun­que unbran­ded come già emer­ge­va da altre ana­li­si qua­le, ad esem­pio, il Digi­tal News Report 2015 del Reu­ters Insti­tute for the Stu­dy of Jour­na­lism. Com­mo­di­ty in cui il valo­re dei sin­go­li brand, del­le sin­go­le testa­te, è costan­te­men­te in calo.

Una stra­te­gia sen­za tat­ti­che è il cam­mi­no più len­to ver­so la vit­to­ria. Le tat­ti­che sen­za una stra­te­gia sono il cla­mo­re pri­ma del­la scon­fit­ta, scri­ve­va Sun Tzu nel suo cele­bre “L’arte del­la guer­ra”. È quel­lo che un decen­nio di tat­ti­ci­smi, di rin­cor­se all’ultimo click han­no gene­ra­to: una per­di­ta di fidu­cia e di valo­re del brand del­le testa­te distrut­te, tra le altre cose, nel­la dico­to­mia del­le loro ver­sio­ni onli­ne rispet­to a quel­le car­ta­cee.

La neces­si­tà, l’urgenza, direi, di lavo­ra­re su fidu­cia e bran­ding è ormai non dero­ga­bi­le pena l’ulteriore per­di­ta di appeal e di valo­re. Si chia­ma mar­ke­ting, dico­no…

Social

Pier Luca Santoro

Marketing & Communication at DataMediaHub
Pier Luca Santoro è un esperto di marketing, comunicazione & sales intelligence. Project Manager @DataMediaHub . Dal 1998 opera come consulente per progetti di posizionamento strategico, organizzazione, comunicazione & formazione per aziende pubbliche e private, associazioni di categoria e amministrazioni pubbliche. Sperimentatore e creativo ha sviluppato un’esperienza significativa nell’ambito dell’edutainment, nell’utilizzo dei giochi come medium e la gamification.
Dal 1987 in poi é stato responsabile del marketing e dell’organizzazione commerciale di grandi imprese [Star, Giuliani, Bonomelli].
Social
About Pier Luca Santoro 3068 Articoli

Pier Luca Santoro è un esperto di marketing, comunicazione & sales intelligence. Project Manager @DataMediaHub . Dal 1998 opera come consulente per progetti di posizionamento strategico, organizzazione, comunicazione & formazione per aziende pubbliche e private, associazioni di categoria e amministrazioni pubbliche. Sperimentatore e creativo ha sviluppato un’esperienza significativa nell’ambito dell’edutainment, nell’utilizzo dei giochi come medium e la gamification.
Dal 1987 in poi é stato responsabile del marketing e dell’organizzazione commerciale di grandi imprese [Star, Giuliani, Bonomelli].

6 Trackback & Pingback

  1. Più Fiducia in Google che nei Media Trad...
  2. Motori di ricerca? Nel 2016, più affidabili per cercare le news | Blog Web Marketing Insem
  3. Google è più affidabile dei Media tradizionali secondo i lettori|Weekly Shot (20-27 gennaio) | Web Marketing Tools
  4. Motori di ricerca? Nel 2016, più affidabili per cercare le news | INSEM SPA
  5. L'Influenza dei Social Supera Quella dei Media Tradizionali - DataMediaHub
  6. La Fiducia e Influenza dei Media ai Minimi Storici - DataMediaHub

Lascia un commento