Post-it

Una sele­zione ragio­nata delle noti­zie di oggi su media, gior­na­li­smi e comu­ni­ca­zione da non per­dere. Si avvisa che a par­tire dal 26 gen­naio pros­simo que­sta rubrica sarà parte inte­grante di Wolf e dun­que verrà pub­bli­cata gra­tui­ta­mente solo il venerdì. Se non volete per­der­vela ABBONATEVI ora a con­di­zioni straordinarie.

  • Public Editor – La Stampa continua il proprio percorso e si dimostra ancora una volta la testata italiana con la maggior propensione all’innovazione. Da ieri Anna Masera è Public Editor del quotidiano piemontese, ruolo nuovo nel panorama del giornalismo italiano che il quotidiano, finalmente, introduce anche nel nostro Paese. Bravi!
  • Il Food Porn di BuzzFeed – Tasty è sicuramente uno dei nuovi fenomeni social. La pagina Facebook di BuzzFeed, aperta solo ai primi di agosto 2015, macina interazioni diventando a tutti gli effetti un caso da seguire con attenzione con 25.3 milioni di like alla pagina, post che ottengono 3 milioni di condivisioni e video da più di 1 milione di like. Da studiare attentamente.
  • Più Lunghe le Brevi – Più lunghe le “brevi” online. Da oggi In ANSA si passa da 525 caratteri a 1050. Più lunghe nella rete abbonati anche le notizie con priorità: le Bulletin [B] passano da 6 a 9 righe e le Urgent [U] da 9 a 18. Sarà più facile o più difficile il copia-incolla?
  • Digitale & Energia Elettrica – Il report “Organizing for Digital: Why Digital Dexterity Matters” di Capgemini Consulting, condotto in collaborazione con il MIT Center for Digital Business, rivela che poche aziende [il 7%] hanno utilizzato con successo tecnologie digitali per evolvere la propria organizzazione in realtà veramente digitali. Al riguardo il CEO di Capgemini Italia ha dichiarato: “Durante il passaggio all’energia elettrica, la produttività è salita solo dopo che le aziende hanno radicalmente ridisegnato la propria organizzazione – dal layout degli impianti di produzione all’introduzione della catena di montaggio e di una maggiore specializzazione del lavoro. Questo è stato un cambiamento radicale che non è accaduto nel corso di una notte. Ci sono voluti circa 20-30 anni per evolversi. La nostra convinzione è che qualcosa di molto simile accadrà con la trasformazione digitale. Essa richiederà interventi maggiori per cambiare i nostri modelli industriali tradizionali organizzativi in quelli digitali. Ma non abbiamo altra scelta se vogliamo beneficiare completamente di questa rivoluzione digitale”. Ecco!
  • Sottostimare le Difficoltà – Chris Huges, co-fondatore di Facebook, mette in vendita The New Republic, testata che aveva acquistato nel 2012 per 20 milioni di dollari affermando  che: “In the next era of The New Republic, we will aggressively adapt to the newest information technologies without sacrificing our commitment to serious journalism”. . Nel memo inviato ieri allo staff, pubblicato online, Huges dichiara di aver sottostimato le difficoltà di transizione al digitale. Tutto il mondo è paese…
  • Il Grande Fratello – Secondo quanto riportato, durante lo scorso fine settimana The Daily Telegraph ha installato sui monitor della redazione un sistema che attraverso un sensore di calore rileva se i giornalisti sono al proprio posto di lavoro. La cosa ha, ovviamente, generato forti proteste e parrebbe che la direzione del giornale abbia deciso di fare marcia indietro e di eliminare il dispositivo pur confermando la volontà di identificare un sistema alternativo di controllo delle attività. Il quotidiano non è l’unico caso di questo genere con, ad esempio, Bloomberg che monitora quando i PC dei propri giornalisti sono inattivi. Sistema che pare venga eluso grazie all’utilizzo di una graffetta nella tastiera. Il grande fratello Vs cancelleria, anche questo è lo scontro tra old e new economy.
  • Tutorial – Vorreste aggiungere le icone social dei vostri account alla firma della vostra casella di posta elettronica e non sapete come fare? Nessun problema. Questo tutorial spiega passo dopo passo come fare. Enjoy it!

HypeCycle Digital Marketing

Altre noti­zie e segna­la­zioni su media e comu­ni­ca­zione nella nostra pagina Face­book e, ovvia­mente, su Twit­ter. Buona lettura.

Foto del profilo di Pier Luca Santoro
Social

Pier Luca Santoro

Marketing & Communication at DataMediaHub
Pier Luca Santoro è un esperto di marketing, comunicazione & sales intelligence. Project Manager @DataMediaHub . Dal 1998 opera come consulente per progetti di posizionamento strategico, organizzazione, comunicazione & formazione per aziende pubbliche e private, associazioni di categoria e amministrazioni pubbliche. Sperimentatore e creativo ha sviluppato un’esperienza significativa nell’ambito dell’edutainment, nell’utilizzo dei giochi come medium e la gamification.
Dal 1987 in poi é stato responsabile del marketing e dell’organizzazione commerciale di grandi imprese [Star, Giuliani, Bonomelli].
Foto del profilo di Pier Luca Santoro
Social

Latest posts by Pier Luca Santoro (see all)

Foto del profilo di Pier Luca Santoro
About Pier Luca Santoro 2739 Articoli
Pier Luca Santoro è un esperto di marketing, comunicazione & sales intelligence. Project Manager @DataMediaHub . Dal 1998 opera come consulente per progetti di posizionamento strategico, organizzazione, comunicazione & formazione per aziende pubbliche e private, associazioni di categoria e amministrazioni pubbliche. Sperimentatore e creativo ha sviluppato un’esperienza significativa nell’ambito dell’edutainment, nell’utilizzo dei giochi come medium e la gamification. Dal 1987 in poi é stato responsabile del marketing e dell’organizzazione commerciale di grandi imprese [Star, Giuliani, Bonomelli].

Commenta per primo

Lascia un commento

Vai alla barra degli strumenti