Il Dolore per David Bowie Secondo Libero

Fortissima la commozione delle persone per la morte del “duca bianco” con 832mila tweet da tutto il mondo dei quali 47mila in italiano dell’hashtag #DavidBowie a conferma di quanto fosse amato.

David Bowie TW

I media di tutto il mondo hanno fatto a gara per proporre contenuti diversi dai soliti “coccodrilli” con liveblogging, playlist video e musicale, timelines e molto altro ancora, dimostrando quanto la content curation sia una pratica giornalistica sempre più praticata e diffusa. Molto belle  anche alcune delle prime pagine e dei supplementi dedicati alla scomparsa del cantante con molti dei quotidiani stranieri che hanno privilegiato la scelta del titolo con foto a tutta pagina.

Bowie The Times

È in questo quadro di commemorazione e di profondo dispiacere che Libero propone su Facebook la sua visione di dolore applicando le peggiori e più vergognose pratiche di click baiting. “Il dolore della moglie Iman. Quelle frasi prima dell’annuncio della morte di Bowie” è il titolo sulla fanpage del quotidiano con una preview che visto il contesto definire rivoltante è un eufemismo. Ancora peggiore, se possibile, l’articolo di meno di 500 battute con una fotogallery, apparentemente rubata dal profilo Instagram della moglie di Bowie [senza link e senza credits, come d’abitudine, eh!!!], in cui Iman appare in pose che evidentemente ben poco hanno a che fare con il lutto.

Ancora una volta, come già avvenuto in altre occasioni, la reazione dei lettori non si fa attendere come si può vedere nello screenshot sottostante.

Invece di scandalizzarsi per le soubrette del giornalismo e/o animarsi, a fini elettorali, sull’equo compenso, sarebbe ora si intervenisse con decisione su questi aspetti [ma anche su altri] una volta per tutte. Basta con il giornalismo spazzatura, non ne hanno bisogno i giornali, i lettori e neppure chi svolge la professione con serietà. BASTA!

Libero David Bowie

Foto del profilo di Pier Luca Santoro
Social

Pier Luca Santoro

Marketing & Communication at DataMediaHub
Pier Luca Santoro è un esperto di marketing, comunicazione & sales intelligence. Project Manager @DataMediaHub . Dal 1998 opera come consulente per progetti di posizionamento strategico, organizzazione, comunicazione & formazione per aziende pubbliche e private, associazioni di categoria e amministrazioni pubbliche. Sperimentatore e creativo ha sviluppato un’esperienza significativa nell’ambito dell’edutainment, nell’utilizzo dei giochi come medium e la gamification.
Dal 1987 in poi é stato responsabile del marketing e dell’organizzazione commerciale di grandi imprese [Star, Giuliani, Bonomelli].
Foto del profilo di Pier Luca Santoro
Social

Latest posts by Pier Luca Santoro (see all)

Foto del profilo di Pier Luca Santoro
About Pier Luca Santoro 2632 Articoli
Pier Luca Santoro è un esperto di marketing, comunicazione & sales intelligence. Project Manager @DataMediaHub . Dal 1998 opera come consulente per progetti di posizionamento strategico, organizzazione, comunicazione & formazione per aziende pubbliche e private, associazioni di categoria e amministrazioni pubbliche. Sperimentatore e creativo ha sviluppato un’esperienza significativa nell’ambito dell’edutainment, nell’utilizzo dei giochi come medium e la gamification. Dal 1987 in poi é stato responsabile del marketing e dell’organizzazione commerciale di grandi imprese [Star, Giuliani, Bonomelli].

Commenta per primo

Lascia un commento

Vai alla barra degli strumenti