Post-it

Una sele­zione ragio­nata del­le noti­zie di oggi su media, gior­na­li­smi e comu­ni­ca­zione da non per­dere. Si avvi­sa che a par­tire dal 26 gen­naio pros­simo que­sta rubri­ca sarà par­te inte­grante di Wolf e dun­que ver­rà pub­bli­cata gra­tui­ta­mente solo il vener­dì. Se non vole­te per­der­vela ABBONATEVI ora a con­di­zioni straor­di­na­rie.

  • Wiki­pe­dia — Pub­bli­ca­to l’elenco per nazio­ne, Ita­lia inclu­sa, degli arti­co­li, del­le 100 pagi­ne più visi­ta­te su Wiki­pe­dia. Per quan­to riguar­da spe­ci­fi­ca­ta­men­te il nostro Pae­se nel­la top 10 si tro­va­no ben 6 serie tele­vi­si­ve con al pri­mo posto pro­prio una di que­ste: Il Tro­no di Spa­de. La pagi­na su Roc­co Sifre­di, con 331mila visua­liz­za­zio­ni, bat­te, sep­pur non di mol­to, quel­la di Pier Pao­lo Paso­li­ni. Sia­mo quel­lo che leg­gia­mo?
  • Le Sfi­de del NYTi­mes — Mar­ga­ret Sul­li­van, Public Edi­tor [figu­ra pro­fes­sio­na­le appa­ren­te­men­te sco­no­sciu­ta nel nostro Pae­se] del NYTi­mes, rie­pi­lo­ga le sfi­de affron­ta­te nel 2015 e quel­le da affron­ta­re nel futu­ro pros­si­mo ven­tu­ro da par­te del­la testa­ta sta­tu­ni­ten­se. Uno sguar­do al futu­ro di gior­na­li e gior­na­li­smo, che for­se non ver­rà mai nel nostro Pae­se.
  • Fon­do Straor­di­na­rio all’Editoria — Pub­bli­ca­to sul­la Gaz­zet­ta Uffi­cia­le il decre­to del Pre­si­den­te del Con­si­glio dei Mini­stri del 10 novem­bre scor­so sul­la “Ripar­ti­zio­ne del­le risor­se del Fon­do straor­di­na­rio per gli inter­ven­ti di soste­gno all’editoria, per l’ anno 2015”. 6.5 i milio­ni mes­si sul piat­to per incen­ti­vi agli inve­sti­men­ti in inno­va­zio­ne tec­no­lo­gi­ca e digi­ta­le, o anco­ra di par­zia­le finan­zia­men­to degli ammor­tiz­za­to­ri socia­li per gior­na­li­sti disoc­cu­pa­ti o inte­res­sa­ti da pro­ces­si di ridu­zio­ne dell’attività lavo­ra­ti­va per cas­sa inte­gra­zio­ne o con­trat­ti di soli­da­rie­tà. Tut­to bene…
  • Fumet­ti — I fumet­ti su car­ta godo­no di otti­ma salu­te, anche per­chè il digi­ta­le mal si adat­ta alla nar­ra­ti­va del fumet­to. Ser­gio Bonel­li Edi­to­re, quel­lo di Dylan Dog, Tex e Zagor, per cita­re i più cele­bri, nel 2015 ha pub­bli­ca­to 22.514 tavo­le ine­di­te, un miglia­io in più, ovve­ro il +4.75%, rispet­to ai pre­ce­den­ti dodi­ci mesi. Le usci­te con mate­ria­le nuo­vo sono sta­te 193, 11 in più rispet­to al 2014, pari a un +6.04%. Se vi inte­res­sa il tema tene­te d’occhio Ver­ti­co­mics, start-up ita­lia­na che sta lavo­ran­do, bene, all’evoluzione del fumet­to con, final­men­te, un espe­rien­za di let­tu­ra in digi­ta­le degna di que­sto nome.
  • Social Biblio­gra­fia — Otti­mo lavo­ro di Gio­van­ni Ara­ta che pro­po­ne #social­bi­blio­gra­fia, un mini-syl­la­bus con let­tu­re [libri, blog­po­st, fil­ma­ti] di intro­du­zio­ne ai social media e alle loro con­se­guen­ze. Il docu­men­to ha for­ma di draft ed è pos­si­bi­le modi­fi­car­lo, inte­grar­lo. Bra­vò!
  • Bel­la Pesca — Uno dei fon­da­to­ri di Vine ha lan­cia­to Peach, social net­work che è un mix tra Tum­blr, Slack, e Tele­gram. La sem­pli­ci­tà di uti­liz­zo la carat­te­ri­sti­ca fon­da­men­ta­le su cui pun­ta il social che duran­te il fine set­ti­ma­na appe­na tra­scor­so è diven­ta­to “vira­le” su Twit­ter con cir­ca 100mila men­tion. Infat­ti la novi­tà che pro­po­ne Peach è quel­la del­le “magic words”, paro­le qua­li song, wea­ther e mol­te altre ancor che con­sen­to­no alle per­so­ne di inse­ri­re facil­men­te sul social i con­te­nu­ti rela­ti­vi al ter­mi­ne scel­to. Chi vivrà vedrà.
  • Digi­tal Mar­ke­ting Tools — Un elen­co, divi­so in quat­tro cate­go­rie: Search Engi­ne Opti­mi­za­tion, Web­si­te Ana­ly­tics, Con­tent Mar­ke­ting ed Email Mar­ke­ting, con 15 stru­men­ti per sem­pli­fi­car­vi e/o miglio­rar­vi la vita pro­fes­sio­na­le in Rete. Book­mark.

Emploees Engagement

Altre noti­zie e segna­la­zioni su media e comu­ni­ca­zione nel­la nostra pagi­na Face­book e, ovvia­mente, su Twit­ter. Buo­na let­tu­ra.

Social

Pier Luca Santoro

Marketing & Communication at DataMediaHub
Pier Luca Santoro è un esperto di marketing, comunicazione & sales intelligence. Project Manager @DataMediaHub . Dal 1998 opera come consulente per progetti di posizionamento strategico, organizzazione, comunicazione & formazione per aziende pubbliche e private, associazioni di categoria e amministrazioni pubbliche. Sperimentatore e creativo ha sviluppato un’esperienza significativa nell’ambito dell’edutainment, nell’utilizzo dei giochi come medium e la gamification.
Dal 1987 in poi é stato responsabile del marketing e dell’organizzazione commerciale di grandi imprese [Star, Giuliani, Bonomelli].
Social

Latest posts by Pier Luca Santoro (see all)

About Pier Luca Santoro 3086 Articoli
Pier Luca Santoro è un esperto di marketing, comunicazione & sales intelligence. Project Manager @DataMediaHub . Dal 1998 opera come consulente per progetti di posizionamento strategico, organizzazione, comunicazione & formazione per aziende pubbliche e private, associazioni di categoria e amministrazioni pubbliche. Sperimentatore e creativo ha sviluppato un’esperienza significativa nell’ambito dell’edutainment, nell’utilizzo dei giochi come medium e la gamification. Dal 1987 in poi é stato responsabile del marketing e dell’organizzazione commerciale di grandi imprese [Star, Giuliani, Bonomelli].

Commenta per primo

Lascia un commento