10 Anni di Adv in Italia in 3 Grafici

Non c’è ricerca che non indichi come la comunicazione tra pari, il passaparola, sia ampiamente il mezzo di comunicazione più efficace e quanto sempre meno valore abbiano gli investimenti pubblicitari classici. In tre grafici l’andamento della comunicazione above the line nel nostro Paese.

Il totale del mercato cala di oltre il 30% negli ultimi 10 anni passando, per i mezzi presi in considerazione [*]  da 8240 milioni di euro nel 2004 a 5739.

Analizzando il dettaglio di ciascun mezzo si evidenzia come, ad esclusione di Internet, il calo sia generalizzato.

La stampa [quotidiani e periodici] si dimezza, con un calo del 54.9%. Nel 2004 gli investimenti per questo mezzo erano di 2891 milioni di euro, il 2014 si chiude a 1304. Anche la TV, regina sovrana da sempre della comunicazione d’impresa del belpaese, perde il 22.9% passando da 4551 a 3510 milioni di euro. La radio perde in dieci anni il 13.5% ed è, tra tutti, il mezzo che tiene meglio forse perché comunque in parte complementare ad Internet ed in parte poiché le occasioni di fruizione sono anche esclusiviste; si pensi all’ascolto in auto. Crollo di cinema ed outdoor [affissioni] che perdono rispettivamente il 57.8 ed il 73.3%

In questo scenario apocalittico la TV comunque guadagna quota passando dal 55.2% del 2004 all’attuale 61.1%. Internet, che cresce del 408% nel decennio, vede aumentare la sua quota dal 1.4% nel 2004 al 8.2% del 2014.

Complice anche la peggior crisi dal dopoguerra in poi la crescita degli investimenti sul Web, che apre il 2015 con un calo del 10%, non compensa assolutamente il calo degli altri mezzi.

Comunque sia ora al centro delle strategie del marketing non sono più la TV e gli altri mezzi classici ma “nuove” forme di comunicazione più personalizzate con i pubblici di riferimento, con le persone. Qualunque impresa, start up ed editori, che pensi di basare il proprio modello di business sulla raccolta pubblicitaria canonica è avvisata.

[*]Per Internet ed Outodoor il perimetro di riferimento varia negli anni.

Foto del profilo di Pier Luca Santoro
Social

Pier Luca Santoro

Marketing & Communication at DataMediaHub
Pier Luca Santoro è un esperto di marketing, comunicazione & sales intelligence. Project Manager @DataMediaHub . Dal 1998 opera come consulente per progetti di posizionamento strategico, organizzazione, comunicazione & formazione per aziende pubbliche e private, associazioni di categoria e amministrazioni pubbliche. Sperimentatore e creativo ha sviluppato un’esperienza significativa nell’ambito dell’edutainment, nell’utilizzo dei giochi come medium e la gamification.
Dal 1987 in poi é stato responsabile del marketing e dell’organizzazione commerciale di grandi imprese [Star, Giuliani, Bonomelli].
Foto del profilo di Pier Luca Santoro
Social

Latest posts by Pier Luca Santoro (see all)

Foto del profilo di Pier Luca Santoro
About Pier Luca Santoro 2636 Articoli
Pier Luca Santoro è un esperto di marketing, comunicazione & sales intelligence. Project Manager @DataMediaHub . Dal 1998 opera come consulente per progetti di posizionamento strategico, organizzazione, comunicazione & formazione per aziende pubbliche e private, associazioni di categoria e amministrazioni pubbliche. Sperimentatore e creativo ha sviluppato un’esperienza significativa nell’ambito dell’edutainment, nell’utilizzo dei giochi come medium e la gamification. Dal 1987 in poi é stato responsabile del marketing e dell’organizzazione commerciale di grandi imprese [Star, Giuliani, Bonomelli].

5 Trackback & Pingback

  1. 10 Anni di Adv in Italia in 3 Grafici | Giornal...
  2. Italia 2004-2014: la pubblicità cambia volto. | Inside Marketing
  3. Rapporto 2015 sull'Industria dei Quotidiani in Italia
  4. A pesca di lettori: tre esempi virtuosi per aumentare l’engagement | Giornalista Digitale
  5. Il Futuro Senza Futuro dell'Advertising - DataMediaHub

Lascia un commento

Vai alla barra degli strumenti