Twitter è #verybello

Il por­ta­le che dovreb­be rac­con­ta­re gli even­ti cul­tu­ra­li dell’Italia duran­te il perio­do dell’Expo, pre­sen­ta­to dal Mini­stro per i Beni cul­tu­ra­li e Turi­smo, Dario Fran­ce­schi­ni, è diven­ta­to l’ennesimo esem­pio di incom­pe­ten­za.

Tra tut­to quel­lo che è sta­to scrit­to dall’annuncio del lan­cio del por­ta­le, se giu­sta­men­te ave­te stac­ca­to il filo dal­la Rete in que­sto wee­kend, val­go­no il tem­po di let­tu­ra le con­si­de­ra­zio­ni di Mas­si­mo Man­tel­li­ni, l’analisi tec­ni­ca di Mat­teo Flo­ra su tut­ti gli erro­ri tec­ni­ci [*] e le rac­co­man­da­zio­ni di Pao­lo Iabi­chi­no.

Vale la pena di sot­to­li­nea­re come il por­ta­le in que­stio­ne sia ospi­ta­to su un ser­ver con­di­vi­so con altri 387 web­ma­ster tra cui quel­li di nume­ro­si siti por­no­gra­fi­ci. La cilie­gi­na sul­la tor­ta, come si suol dire.

Per quan­to riguar­da la scel­ta del nome l’interesse nel tem­po per very bel­lo è nul­lo. Ulte­rio­re ele­men­to fat­tua­le su quan­to scon­si­de­ra­ta sia sta­ta.

The Fool, agen­zia spe­cia­liz­za­ta, ha con­dot­to un’analisi, svi­lup­pa­ta tra le 11:18 del 24/01/15 e le ore 08:35 del 25/01/15, del­le rea­zio­ni su Twit­ter.

Nono­stan­te il tema sia diven­ta­to tren­ding topic sul­la piat­ta­for­ma di micro­blog­ging da 140 carat­te­ri, il nume­ro di tweet, nell’arco tem­po­ra­le pre­so in con­si­de­ra­zio­ne, è sta­to rela­ti­va­men­te con­te­nu­to con un tota­le com­ples­si­vo di 11.446 tweet, con una atti­vi­tà nel minu­to di pic­co pari a 43 tweet. L’attività è comun­que pro­se­gui­ta nel cor­so del­la dome­ni­ca dan­do luo­go com­ples­si­va­men­te a oltre 23mila tweet.

Anche se il nume­ro di tweet è cer­ta­men­te infe­rio­re a quel­lo di altri casi, è noto che Twit­ter è il miglior modo, il miglior media, per far par­la­re del­la que­stio­ne i “main­stream media” ed infat­ti non c’è gior­na­le onli­ne [ed anche alcu­ne pri­me pagi­ne di oggi] che non abbia ripre­so, in ter­mi­ni più o meno bene­vo­li, la que­stio­ne amplian­do­ne note­vol­men­te i nume­ri e la por­ta­ta. Non a caso, andan­do ad ana­liz­za­re le “Super­star” di Twit­ter dal pun­to di vista del nume­ro di fol­lo­wer pos­se­du­ti, gli uten­ti che van­ta­no il mag­gior segui­to che han­no twit­ta­to all’interno del­la fine­stra pre­sa in esa­me sono sta­ti skytg24 con i suoi 1.479.296 fol­lo­wer, repubblica.it con un nume­ro pari a 1.458.806 fol­lo­wer, corriere.it con 893.918 fol­lo­wer e
rai­news a con i suoi 630.760 segua­ci.

La rea­zio­ne di Fran­ce­schi­ni deno­ta inca­pa­ci­tà di com­pren­sio­ne dei feno­me­ni e osti­na­zio­ne nell’utilizzo, anche, dei social come cana­le top-down.

La word cloud sot­to ripor­ta­ta rias­su­me gli hash­tag e le paro­le chia­ve più usa­te.

Tag Cloud Hashtag e Parole chiave

Le Impres­sion, o per meglio dire le OTS — Oppor­tu­ni­ties to See — gene­ra­te dall’evento sono un tota­le di oltre 38.5milioni. The Fool ha rile­va­to nell’arco del perio­do di ana­li­si un tota­le di 5.844 uten­ti uni­ci, con una media di mes­sag­gi a uten­te che si col­lo­ca intor­no ai 1.0 tweet per user. Il minu­to in cui l’attività è sta­ta mag­gio­re si è riscon­tra­to alle ore 19:49 del 24/01/2015.

Sul fron­te dell’analisi del­la capa­ci­tà dei sin­go­li uten­ti Twit­ter di gene­ra­re Impres­sion poten­zia­li [OTS], tro­via­mo in pri­ma posi­zio­ne per quan­ti­tà @expo2015milano con qua­si 4 milio­ni di impres­sion gene­ra­te, @repubblicait con cir­ca 3 milio­ni, @corriereit e @ttmobile_ rispet­ti­va­men­te con 2.681.755 e 1.576.756 Impres­sion. La som­ma del­le impres­sion di que­sti pri­mi 4 uten­ti assom­ma da sola al 28.9 dell’engagement tota­le.

Il gra­fi­co sot­to­stan­te rias­su­me la por­ta­ta di cia­scun account atti­vo.

author_reach-20150125-verybello_bubble-chart

[*] Il 25 gen­na­io pome­rig­gio sono sta­ti effet­tua­ti degli inter­ven­ti cor­ret­ti­vi sul sito:

- È com­par­sa la Sici­lia nel­la car­ti­na; col­pe­vol­men­te dimen­ti­ca­ta nel­la pri­ma relea­se.

- È appar­sa una ban­die­ra ingle­se in alto che avvi­sa che la ver­sio­ne ingle­se dovreb­be esse­re dispo­ni­bi­le a bre­ve.

- Sono sta­ti eli­mi­na­ti i rife­ri­men­ti alla web agen­cy nel foo­ter.

Social

Pier Luca Santoro

Marketing & Communication at DataMediaHub
Pier Luca Santoro è un esperto di marketing, comunicazione & sales intelligence. Project Manager @DataMediaHub . Dal 1998 opera come consulente per progetti di posizionamento strategico, organizzazione, comunicazione & formazione per aziende pubbliche e private, associazioni di categoria e amministrazioni pubbliche. Sperimentatore e creativo ha sviluppato un’esperienza significativa nell’ambito dell’edutainment, nell’utilizzo dei giochi come medium e la gamification.
Dal 1987 in poi é stato responsabile del marketing e dell’organizzazione commerciale di grandi imprese [Star, Giuliani, Bonomelli].
Social
About Pier Luca Santoro 3067 Articoli

Pier Luca Santoro è un esperto di marketing, comunicazione & sales intelligence. Project Manager @DataMediaHub . Dal 1998 opera come consulente per progetti di posizionamento strategico, organizzazione, comunicazione & formazione per aziende pubbliche e private, associazioni di categoria e amministrazioni pubbliche. Sperimentatore e creativo ha sviluppato un’esperienza significativa nell’ambito dell’edutainment, nell’utilizzo dei giochi come medium e la gamification.
Dal 1987 in poi é stato responsabile del marketing e dell’organizzazione commerciale di grandi imprese [Star, Giuliani, Bonomelli].

1 Trackback & Pingback

  1. a ddarioo! (il franceschini verybello) » BLOZ – il blog su Lozzo di Cadore Dolomiti

Lascia un commento