Pig Data

Por­n­hub, con i suoi 1.57 milio­ni di tera­by­te di video por­no, 18.35 miliar­di di visi­te [2.1 milio­ni di visi­te all’ora] per 78.9 miliar­di di video, oltre 10 vol­te Face­book tan­to per ave­re un ter­mi­ne di para­go­ne, è sicu­ra­men­te un osser­va­to­rio impor­tan­te per com­pren­de­re i com­por­ta­men­ti non dichia­ra­ti dal­le per­so­ne in  Rete su aspet­ti mai inse­ri­ti nel­le sta­ti­sti­che di fine anno for­ni­te dai diver­si moto­ri di ricer­ca.

Dopo aver for­ni­to i dati sul com­por­ta­men­to duran­te le feste nata­li­zie, in que­sti gior­ni sono sta­ti pub­bli­ca­te le sta­ti­sti­che rela­ti­ve a tut­to il 2014.

L’Italia, sep­pu­re con una lie­ve fles­sio­ne rispet­to al 2013, è la set­ti­ma nazio­ne al mon­do per traf­fi­co al por­ta­le por­no­gra­fi­co più impor­tan­te del pia­ne­ta. Posi­zio­ne con la qua­le sca­val­chia­mo nazio­ni, qua­li ad esem­pio Bra­si­le e Rus­sia, che han­no una popo­la­zio­ne di gran lun­ga supe­rio­re alla nostra. Insom­ma, per man­te­ne­re il paral­le­li­smo con Face­book, il por­no “ci pia­ce”.

pornhub-top-traffic-country

I pri­mi tre ter­mi­ni ricer­ca­ti sono: teen, sta­bi­le rispet­to al 2013, lesbian, in cre­sci­ta rispet­to all’anno pre­ce­den­te come testi­mo­nia il fat­to che “lesbian sedu­ces straigth girl” sia il ter­mi­ne in mag­gior cre­sci­ta [+238%], e milf.

In qua­si tut­te le nazio­ni il pri­mo ter­mi­ne ricer­ca­to è quel­lo del pro­prio Pae­se. L’Italia non fa ecce­zio­ne con “ita­lian” sal­da­men­te al pri­mo posto tra i cin­que ter­mi­ni più cer­ca­ti. Un nazio­na­li­smo che si riflet­te anche per quan­to riguar­da la por­no­star più get­to­na­ta: Sara Tom­ma­si, con­tra­ria­men­te alla stra­gran­de mag­gio­ran­za degli altri Pae­si in cui capeg­gia Lisa Ann e cre­sce ver­ti­gi­no­sa­men­te [+4448%] l’interesse per Bel­le Knox che solo con il video “Bel­le Knox Out­ta Duke Uni­ver­si­ty” ottie­ne oltre 12 milio­ni di visua­liz­za­zio­ni [3° video più visto in asso­lu­to].

pornhub-2014-top-5-searches-country

Nien­te cura il fred­do meglio del por­no, pare. Infat­ti Novem­bre è il mese con il mag­gior traf­fi­co in asso­lu­to tra le 20 pri­me nazio­ni. I gior­ni feria­li sono pre­fe­ri­ti a quel­li festi­vi nel com­ples­so. In Ita­lia è il mar­te­dì la gior­na­ta con mag­gior traf­fi­co dal nostro Pae­se a Por­n­hub.

La dura­ta media di una visi­ta è di 9 minu­ti e 16 secon­di. Al top il Nepal con oltre 13 minu­ti men­tre all’ultimo posto si col­lo­ca l’Azerbaijan con poco più di 6 minu­ti. Gli ita­lia­ni media­men­te si dedi­ca­no alla visio­ne di por­no per 8 minu­ti e 19 secon­di.

Il gen­der gap è mol­to accen­tua­to. Media­men­te meno di un quar­to [23%] dei visi­ta­to­ri è di ses­so fem­mi­ni­le. Il Bra­si­le capeg­gia con sei pun­ti per­cen­tua­li oltre la media mon­dia­le men­tre è la Ger­ma­nia la nazio­ne con la minor inci­den­za di don­ne che visi­ta­no Por­n­hub. In Ita­lia vige il prin­ci­pio di Pare­to così come nel­la “pro­gres­si­sta” Sve­zia.

Il por­no insom­ma è “affa­re per uomi­ni” e le, poche, don­ne sem­bra­no ave­re pre­va­len­te­men­te fan­ta­sie lesbo.

pornhub-2014-gender-demographics

Anche il por­no è sem­pre più mobi­le. A livel­lo mon­dia­le le visi­te a Por­n­hub da desk­top e da smart­pho­ne si equi­val­go­no ormai [44% e 45%], men­tre resta mino­re la frui­zio­ne da tablet che però è in cre­sci­ta del 20%.

In Ita­lia le visi­te da PC rap­pre­sen­ta­no il 52% del tota­le [era­no 58% nel 2013], quel­le da smart­pho­ne il 37% e da tablet il restan­te 11%. Negli USA le visi­te da mobi­le pesa­no oltre due ter­zi del tota­le men­tre è la Roma­nia la nazio­ne con la minor inci­den­za di visi­te da mobi­le. Anche se par­ten­do pro­ba­bil­men­te da una base di rife­ri­men­to ridot­ta è for­tis­si­mo inve­ce l’incremento del­la Tur­chia che cre­sce del 635% per visi­te da smart­pho­ne e/o tablet.

Per quan­to riguar­da i devi­ce con cui si frui­sce del­la visio­ne di por­no, è inte­res­san­te nota­re come vi sia­no milio­ni di visi­ta­to­ri anche attra­ver­so le con­so­le di gio­co. Un uti­liz­zo che tra l’altro per­met­te la visio­ne attra­ver­so la tele­vi­sio­ne. Tra que­ste, sep­pu­re rap­pre­sen­ti una quo­ta di net­ta­men­te infe­rio­re ad altri dispo­si­ti­vi, è in for­tis­si­ma cre­sci­ta [+70%] Nin­ten­do Wii; le bat­tu­te al riguar­do fate­le pure nei com­men­ti.

Capo­dan­no ed il gior­no del­la fina­le dei mon­dia­li di cal­cio le due gior­na­te con il mag­gior calo di traf­fi­co rispet­to alla media gior­na­lie­ra.

Por­n­hub, al di là di faci­li bat­tu­te e sor­ri­si­ni, è sem­pre più un’azienda tec­no­lo­gi­ca e di data ana­ly­tics. Cre­do che anche da que­sto gli edi­to­ri tra­di­zio­na­li pos­sa­no impa­ra­re parec­chio, volen­do.

pornhub-2014-device-traffic

Social

Pier Luca Santoro

Marketing & Communication at DataMediaHub
Pier Luca Santoro è un esperto di marketing, comunicazione & sales intelligence. Project Manager @DataMediaHub . Dal 1998 opera come consulente per progetti di posizionamento strategico, organizzazione, comunicazione & formazione per aziende pubbliche e private, associazioni di categoria e amministrazioni pubbliche. Sperimentatore e creativo ha sviluppato un’esperienza significativa nell’ambito dell’edutainment, nell’utilizzo dei giochi come medium e la gamification.
Dal 1987 in poi é stato responsabile del marketing e dell’organizzazione commerciale di grandi imprese [Star, Giuliani, Bonomelli].
Social

Latest posts by Pier Luca Santoro (see all)

About Pier Luca Santoro 3099 Articoli
Pier Luca Santoro è un esperto di marketing, comunicazione & sales intelligence. Project Manager @DataMediaHub . Dal 1998 opera come consulente per progetti di posizionamento strategico, organizzazione, comunicazione & formazione per aziende pubbliche e private, associazioni di categoria e amministrazioni pubbliche. Sperimentatore e creativo ha sviluppato un’esperienza significativa nell’ambito dell’edutainment, nell’utilizzo dei giochi come medium e la gamification. Dal 1987 in poi é stato responsabile del marketing e dell’organizzazione commerciale di grandi imprese [Star, Giuliani, Bonomelli].

4 Trackback & Pingback

  1. Media che si Masturbano
  2. Se il giornalismo deve ispirarsi al porno per salvarsi | Giornalista Digitale
  3. Post-it - DataMediaHub
  4. ChartaMente - DataMediaHub

Lascia un commento