L’Algoritmo di Facebook NON Penalizza le News

È cre­scen­te la pre­oc­cu­pa­zio­ne nel mon­do edi­to­ria­le sui cam­bia­men­ti di Face­book e l’impatto nega­ti­vo che que­sti potreb­be­ro ave­re sul­la con­si­sten­te quo­ta di traf­fi­co che il social net­work più popo­lo­so del pia­ne­ta por­ta ai loro siti web.

Secon­do i dati dif­fu­si da Share­a­ho­lic, basa­ti sull’analisi di 200mila siti web di publi­sher in tut­to il mon­do per un audien­ce com­ples­si­va di oltre 250 milio­ni di per­so­ne, Face­book con­ti­nua ad esse­re il prin­ci­pa­le dri­ver di traf­fi­co e negli ulti­mi 12 mesi [da set­tem­bre 2013 a set­tem­bre 2014] la sua rile­van­za è più che rad­dop­pia­ta.

Social-Media-Traffic-Referrals-Report-Oct-2014-graph

Anche l’analisi con­dot­ta da Social­ba­kers su 10mila pagi­ne Face­book di altret­tan­ti publi­sher [di]mostra come i media abbia­no un livel­lo di inte­ra­zio­ne, ed una reach orga­ni­ca, di gran lun­ga supe­rio­re alla media gene­ra­le dei brand.

interactions-rising-on-facebook-4-

Il pro­ble­ma di Face­book, e degli altri social, non è l’algoritmo. Il pro­ble­ma è che nel social media mar­ke­ting la paro­la chia­ve che fa la dif­fe­ren­za è il ter­mi­ne mar­ke­ting.

La ricer­ca sul gior­na­li­smo e l’organizzazione del­le reda­zioni digi­tali in Ita­lia, che il grup­po di lavo­ro sui “Gior­na­li­smi” del Con­si­glio nazio­nale dell’Ordine dei Gior­na­li­sti ha pre­sen­tato a fine set­tem­bre, fa emer­ge­re come nel­la mag­gior par­te dei casi gli edi­to­ri non abbia­no una figu­ra spe­ci­fi­ca­ta­men­te dedi­ca­ta alla gestio­ne stra­te­gi­ca dei social. 

L’improvvisazione, “l’arroganza” spen­sie­ra­ta di voler fare un mestie­re del qua­le non si cono­sco­no i basic, è il pro­ble­ma. L’algoritmo di Face­book NON pena­liz­za le news, sono gli edi­to­ri che, para­fra­san­do una cele­bre fra­se di Totò, stan­no anco­ra a chie­der­si per anda­re dove biso­gna anda­re per dove biso­gna anda­re?

Tech Problems

Bonus track: A Mani­fe­sto for Buil­ding Rela­tion­ships in the Digi­tal Era

Social

Pier Luca Santoro

Marketing & Communication at DataMediaHub
Pier Luca Santoro è un esperto di marketing, comunicazione & sales intelligence. Project Manager @DataMediaHub . Dal 1998 opera come consulente per progetti di posizionamento strategico, organizzazione, comunicazione & formazione per aziende pubbliche e private, associazioni di categoria e amministrazioni pubbliche. Sperimentatore e creativo ha sviluppato un’esperienza significativa nell’ambito dell’edutainment, nell’utilizzo dei giochi come medium e la gamification.
Dal 1987 in poi é stato responsabile del marketing e dell’organizzazione commerciale di grandi imprese [Star, Giuliani, Bonomelli].
Social
About Pier Luca Santoro 3101 Articoli
Pier Luca Santoro è un esperto di marketing, comunicazione & sales intelligence. Project Manager @DataMediaHub . Dal 1998 opera come consulente per progetti di posizionamento strategico, organizzazione, comunicazione & formazione per aziende pubbliche e private, associazioni di categoria e amministrazioni pubbliche. Sperimentatore e creativo ha sviluppato un’esperienza significativa nell’ambito dell’edutainment, nell’utilizzo dei giochi come medium e la gamification. Dal 1987 in poi é stato responsabile del marketing e dell’organizzazione commerciale di grandi imprese [Star, Giuliani, Bonomelli].

2 Trackback & Pingback

  1. L'Algoritmo di Facebook NON Penalizza le News |...
  2. Contrordine, Le Foto su Facebook NON Funzionano

Lascia un commento