Investimenti Advertising Italia

Sono stati diffusi i dati su gli investimenti pubblicitari per mezzo per il periodo gennaio – agosto 2014. 

La tendenza è ulteriormente peggiorativa rispetto a luglio che registrava un calo dell’0.5% rispetto al mese corrispondente dell’anno precedente ed un – 2.2% in confronto ai primi sette mesi del 2013. Finito “l’effetto mondiali” [Il mese di giugno si era chiuso a +5,5%] insomma riprende l’andamento negativo degli investimenti in advertising classico.

Relativamente ai singoli mezzi, la tv cresce del +0,9% nel periodo cumulato gennaio – agosto, ma chiude il singolo mese a -18%. Il mezzo Stampa conferma il peggioramento di luglio, calando del -10,4% nei primi otto mesi e del -7,7% in agosto. Internet, escluso search e social, conferma comunque l’inversione di tendenza avviata a giugno, chiudendo il mese di agosto a +6,8% ed in progressivo si attesta al +0,9%.

Nei primi 8 mesi dell’anno, la quota degli investimenti pubblicitari su Internet pesa il 7.5% del totale, quasi pari a quella dei periodici [7.8%]. La stampa complessivamente pesa il 21% del totale advertising.

 

Per quanto riguarda gli investimenti sulla carta stampata i periodici hanno un andamento ancora peggiore dei quotidiani. In particolare i quotidiani nel loro complesso registrano -10,1% a fatturato e -7,1% a spazio, mentre i periodici segnano un calo a fatturato del -11,1% e a spazio del -10,9% con i settimanali che registrano un andamento negativo a fatturato del -10,8% ed a spazio -7,6%. Complessivamente si evidenzia dunque una maggior tensione sui listini che sulla vendita di spazi di per se stessa.

Social
Latest posts by Pier Luca Santoro (see all)

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.