Temporary Social Media Editor… Ma che vor di’?

Nel corso di questo weekend si terrà il FreelanceCamp, due giorni partecipattiva [non è un refuso] in cui i freelance italiani si incontrano per scambiarsi le loro esperienze.

Mi è sembrata la cornice più adatta per raccontare, entro il limiti dell’etica professionale, la mia esperienza recentemente conclusa come [temporary] social media editor de «La Stampa».

Di seguito le slide del mio intervento, tenendo presente, as usual, che sono solo un supporto al discorso, al ragionamento. Ci vediamo lì?

[slideshare id=35028611&doc=socialmediaeditor-140522225338-phpapp02]

* La slide 11 è tratta da questo post dell’amico Roberto Favini

Social

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.