Dani Alves, i giornali brasiliani e quelle banane rock’n roll

Non poteva non finire sulle prima pagine. Almeno in Brasile. La storia del gesto di Dani Alves, il giocatore brasiliano del Barcellona che domenica ha risposto all’insulto razzista di chi gli aveva lanciato una banana semplicemente magiandosi il frutto prima di riprendere a giocare, ha fatto il giro del mondo. Ieri in molti si sono scatenati in una sorta di indigestione planetaria di banane e autoscatti (no, selfie proprio non lo uso).

E stamattina molte prime pagine di giornali brasiliani hanno scelto di raccontarne la ripercussione antirazzista sia in Brasile che in tutto il mondo. Il titolo più divertente è stato del Jornal do Comercio di Recife “Planeta dos Macacos” (il Pianeta delle Scimmie). Ma la cosa interessante è che la banana usata in alcuni casi sia stata quella, celeberrima, stilizzata da Warhol per la copertina del disco di esordio dei Velvet Undergound.

Come dire, antirazzisti ma pure molto rock’n roll.

Massimo Gentile

Journalist, Art Director at Datamediahub
Giornalista e artista grafico. Attualmente è art director e caporedattore per «Il Secolo XIX» . E’ anche freelancer del global team dello studio di consulenze editoriali Garcia Media. Tra Italia e Brasile ha lavorato o collaborato alla stesura di numerosi progetti grafici per quotidiani e riviste. Tra i principali La Voce di Indro Montanelli,Village di Vittorio Corona, Revista Manchete e Fatos e Fotos (Rio de Janeiro), Folha de S.Paulo, Il Secolo XIX e Moskovskie Novosti. Negli anni i suoi lavori sono stati premiati con una quarantina di Awards of Excellence dalla Society of Newspaper Design, organizzazione che, tra le altre cose, si occupa di selezionare annualmente le migliori pagine pubblicate dai quotidiani del mondo intero.
Massimo Gentile

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.