Social Media Traffic Referrals

Dopo i dati relativi al periodo set­tem­bre 2013 — feb­braio 2014 arriva ora l’aggiornamento di Share­a­ho­lic, appli­ca­zione per la con­di­vi­sione dei con­te­nuti, con i dati anche del marzo di quest’anno.

L’analisi è frutto del monitoraggio di oltre 300mila siti web per un totale di più di 400 milioni di utenti unici al mese.

Nella sostanza cambia poco. È sempre Facebook il dominatore assoluto al top per numero di visi­ta­tori che arri­vano dal social net­work.

Quello che è interessante notare, escludendo Pinterest che nel nostro Paese è assolutamente marginale, è che, in termini di tendenza, per il social network più popoloso del pianeta si assiste ad una crescita di ben il 37.6% come driver di traffico negli ultimi 4 mesi [con buona pace dei piagnistei sulla reach organica dei post], mentre per gli altri è “encefalogramma piatto”.

Twitter, il newswire per eccellenza, si conferma ancora una volta estremamente secondario come driver di traffico. Il suo ruolo è un altro.

Il grafico realizzato da Marketing Charts, sotto riportato, sintetizza i dati di Share­a­ho­lic dall’ottobre 2012 al marzo di quest’anno, enfatizzando i trend riassunti.

Shareaholic-Social-Referral-Traffic-Trends-Oct2012-Mar2014

Sul tema è d’interesse il confronto tra il traffico generato dai motori di ricerca e quello dei 5 principali social che mostra la crescente rilevanza di social media/network come driver di traffico.

Personalmente credo che utilizzare i social esclusivamente sotto questo profilo sia un’occasione sprecata e che, comunque, il traffico che generano sia complessivamente di basso valore. Come sempre, fate vobis…

Shareaholic-Organic-Search-v-Social-Referrals-Nov-2012-2013

Social

Pier Luca Santoro

Marketing & Communication at DataMediaHub
Pier Luca Santoro è un esperto di marketing, comunicazione & sales intelligence. Project Manager @DataMediaHub . Dal 1998 opera come consulente per progetti di posizionamento strategico, organizzazione, comunicazione & formazione per aziende pubbliche e private, associazioni di categoria e amministrazioni pubbliche. Sperimentatore e creativo ha sviluppato un’esperienza significativa nell’ambito dell’edutainment, nell’utilizzo dei giochi come medium e la gamification.
Dal 1987 in poi é stato responsabile del marketing e dell’organizzazione commerciale di grandi imprese [Star, Giuliani, Bonomelli].
Social

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.