Libero si Rinnova e Coinvolge i Lettori

È online da stamani la nuova versione di LiberoQuotidiano.it, sito web del quotidiano diretto da Maurizio Belpietro.

Non apprezzo minimamente lo stile e la linea editoriale del giornale in questione – lo dico subito a scanso di equivoci – ma nonostante questo bisogna ammettere c’è del buono nel rinnovamento effettuato.

Il cambiamento dalla vecchia versione, sotto riportata, a quella attualmente online è considerevole da diversi punti di vista.

LIbero Quotidiano Old

Le possibili visualizzazioni del nuovo sito del quotidiano diventano due. Resta quella classica, che mostra le notizie elencate una dopo l’altra a cui si affianca la visualizzazione a pagina intera, dove ogni notizia si ritaglia il suo spazio e può essere sfogliata, come in un giornale cartaceo, o forse più propriamente come avviene per l’edizione su tablet di alcuni quotidiani ed aggregatori quale, ad esempio, Flipboard.

Nella versione “classica” del sito aumenta considerevolmente la pulizia grafica e lo spazio, “l’aria” tra una notizia e l’altra con la leggibilità che ne beneficia decisamente. Grande spazio alle immagini, con la foto-notizia del momento a capeggiare in home page e deciso miglioramento anche per quanto riguarda grafica e leggibilità dei singoli articoli a cominciare dalla spaziatura dell’interlinea. Unica critica il mantenimento del blu elettrico per i link agli articoli nonostante il NYTimes abbia mostrato di recente come e quanto sia meglio utilizzare nero su bianco.

Interessante, ed opportuna, l’idea del coinvolgimento del lettore nel processo di costruzione della notizia. Questo avviene sia dal sito, dove cliccando il tasto pubblica – vedi screenshot sottostante – è possibile inviare materiali alla redazione che, soprattutto, attraverso l’applicazione per smartphone che oltre a permettere altrettanto di caricare contenuti, offre la possibilita’, che verra’ sviluppata in una seconda fase, di ‘avvertire’ con notifiche push gli utenti, che hanno autorizzato l’applicazione, vicini ad un evento di interesse giornalistico, in modo da inviarli sul posto qualora volessero diventarne testimoni per la comunita’ di lettori.

Caratteristica quest’ultima che apre la strada alla pubblicita’ geolocalizzata e targettizzata, che avverte cioe’ il consumatore delle occasioni a lui territorialmente vicine.

Libero Quotidiano New

La versione full screen, che può essere visualizzata cliccando l’apposito bottone nella barra in testa al sito web, è di grande impatto visivo ed offre un esperienza di lettura che sicuramente è più coinvolgente rispetto a quella classica. Viene visualizzata a tutto schermo una sola notizia, magnificando le immagini, e cliccando sul titoli si ha accesso all’articolo integrale. Si scorrono i diversi articoli con le frecce laterali e si accede al menù delle diverse aree del sito cliccando in altro a sinistra.

Anche in questo caso lodevole realizzazione che però necessita di grande attenzione alle immagini ed al contrasto con i caratteri. Cosa che in questo momento non sempre avviene. Come nota a margine, credo possa essere utile ed opportuno fare un pop up che ne spieghi il funzionamento per i primi giorni; se infatti lo scorrimento è intuitivo così potrebbe non essere per l’identificazione del menù.

Libero Quotidiano New Full Screen

Nell’intervista realizzata da «Adv Express», testata specializzata in media e comunicazione, Belpietro approfondisce in poco più di quattro minuti i concetti che hanno guidato la realizzazione del nuovo sito e offre alcuni insight sulla realtà editorale nostrana che vale la pena di ascoltare.

Social

Pier Luca Santoro

Marketing & Communication at DataMediaHub
Pier Luca Santoro è un esperto di marketing, comunicazione & sales intelligence. Project Manager @DataMediaHub . Dal 1998 opera come consulente per progetti di posizionamento strategico, organizzazione, comunicazione & formazione per aziende pubbliche e private, associazioni di categoria e amministrazioni pubbliche. Sperimentatore e creativo ha sviluppato un’esperienza significativa nell’ambito dell’edutainment, nell’utilizzo dei giochi come medium e la gamification.
Dal 1987 in poi é stato responsabile del marketing e dell’organizzazione commerciale di grandi imprese [Star, Giuliani, Bonomelli].
Social

Latest posts by Pier Luca Santoro (see all)

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.