La Diffusione dei Quotidiani: Mappa Interattiva

La mappa interattiva pubblicata in questa pagina visualizza la diffusione dei 65 principali quotidiani nazionali per provincia. I dati sono quelli Accertamento Diffusione Stampa [ADS], ai quali si può avere accesso previa registrazione, e sono relativi all’anno 2012 poichè i dati relativi al 2013 non sono ancora consolidati ma solamente “stimati”, ovvero basati esclusivamente sulle dichiarazioni autoprodotte dall’editore e non ancora sottoposti a verifica ispettiva.

Cliccando sui nomi dei giornali è possibile visualizzare la loro diffusione provinciale; cliccando su ciascuna delle province invece si può vedere quali sono i giornali più diffusi per ciascuna di queste.

Si viene così a sco­prire, ad esem­pio, che nella pro­vin­cia di Milano dopo «Il Cor­riere della Sera» sono «Il Sole24Ore» e «La Gaz­zetta dello Sport» i quo­ti­diani mag­gior­mente dif­fusi men­tre «la Repub­blica» è solo al quarto posto per numero di copie diffuse.

Non è questo l’unico elemento di nota. “Gio­cando” con la mappa, cosa che ovvia­mente, se posso, invito a fare, si viene a scoprire che la provincia in cui «Italia Oggi» è maggiormente diffuso è quella di Genova dove sarebbero distribuite ben il 13.8% del totale delle copie, ed ancora che in cinque provincie della Calabria vi sono la bellezza del 17.7% delle copie distribuite contro il 15% di Milano e Roma messe assieme. I casi sono due o il cuore finanziario ed economico del Paese ha spostato il proprio baricentro [#asuainsaputa] o è evidente che qualcosa non torna visto che invece il già citato  diretto concorrente: «Il Sole24Ore» nelle due metropoli del nostro Paese fa quasi il 30% delle copie diffuse [28.5%].

Spiega ADS, nel suo regolamento [che ancora una volta merita un’attenta lettura] che gli editori, tra le altre cose, devono accettare la società di revisione incaricata da ADS per i controlli esterni, rilasciandole manleva per il segreto d’ufficio nonché autorizzazione scritta per abilitarla a eseguire tutti i controlli previsti presso i distributori locali. Non resta che augurarsi che a codeste stimatissime – per definizione – società di revisione arrivi il nostro modesto lavoro di mappatura poichè è lampante che qualcosa non torna.

Il Sottosegretario all’Editoria del Governo Monti, Paolo Peluffo, uno che contrariamente ad altri sapeva dove, e perchè, mettere le mani, aveva reso obbli­ga­to­ria per legge la trac­cia­bi­lità delle ven­dite e delle rese dei gior­nali quo­ti­diani e perio­dici, come sta­bi­lito dal decreto legge di metà mag­gio del2012, suc­ces­si­va­mente con­ver­tito con alcune modi­fi­che dalla legge 16 luglio 2012, n. 103, recante dispo­si­zioni urgenti in mate­ria di rior­dino dei con­tri­buti alle imprese edi­trici, non­che’ di ven­dita della stampa quo­ti­diana e perio­dica e di pub­bli­cita’ istituzionale.

Obbligo, che ricade sull’intera filiera distri­bu­tiva, e che ha [aveva?] come obiet­tivo quello di favo­rire la moder­niz­za­zione del sistema di distri­bu­zione e ven­dita della stampa quo­ti­diana e perio­dica e di assi­cu­rare una ade­guata cer­ti­fi­ca­zione delle copie distri­buite alle quali, tra l’altro, dal 2013 sono legati i finan­zia­menti statali.

Di tutto questo, al 25 febbraio del 2014, non vi è traccia e nulla è avvenuto dall’approvazione della legge ad oggi. Come sempre a tutto c’è un perchè, per dettagli citofonare in Via Piemonte, 64 a Roma.

Al di là di qua­lun­que altra pos­si­bile con­si­de­ra­zione ci si chiede, mi chiedo, come, su quali basi saranno ero­gati i finan­zia­menti del 2013 alle testate che ne avranno diritto.

Che nel 2014 un intero set­tore e la sua capil­lare rete distri­bu­tiva siano rima­sti ancora al tempo degli ama­nuensi è ver­go­gnoso.  Sin­tomo, evi­denza di mio­pia grave, di un’arretratezza cul­tu­rale, o peggio, che non lascia spe­rare niente di buono per il futuro dei gior­nali, e di riflesso della distri­bu­zione edi­to­riale, qual­siasi esso sia.

Qui in basso invece la mappa interattiva con i dati ADS del 2011 per confronto. Le funzionalità sono le stesse della mappa del 2012: clicca sui nomi dei giornali per vedere la loro diffusione provinciale; clicca sulle province per vedere quali sono i giornali più diffusi.

Mappe a cura di Andrea Nelson Mauro & Alessio Cimarelli, commento ai dati di Pier Luca Santoro

Foto del profilo di Andrea Nelson Mauro
Follow me

Andrea Nelson Mauro

Data Journalist at Dataninja.it
Andrea Nelson Mauro, data jour­na­list. Vincitore dei Data Journalism Awards e dell'European Press Prize. For­mato nella cro­naca locale, fondatore di Dataninja.it, Datamediahub.it, Confiscatibene.it. Collabora con gruppi editoriali in Italia e all'estero, agenzie di data journalism in Europa, NGOs e Pubbliche Amministrazioni italiane. Folk della com­mu­nity SpaghettiOpenData.org e OpenDataSicilia.it
Foto del profilo di Andrea Nelson Mauro
Follow me

Copyright © 2014. All Rights Reserved.

Foto del profilo di Andrea Nelson Mauro
About Andrea Nelson Mauro 35 Articoli
Andrea Nelson Mauro, data jour­na­list. Vincitore dei Data Journalism Awards e dell'European Press Prize. For­mato nella cro­naca locale, fondatore di Dataninja.it, Datamediahub.it, Confiscatibene.it. Collabora con gruppi editoriali in Italia e all'estero, agenzie di data journalism in Europa, NGOs e Pubbliche Amministrazioni italiane. Folk della com­mu­nity SpaghettiOpenData.org e OpenDataSicilia.it
Contact: Website

2 Commenti su La Diffusione dei Quotidiani: Mappa Interattiva

9 Trackback & Pingback

  1. @antoniomassario La Diffusione dei Quotidiani: Mappa Interattiva -… | AntonioMassariolo.it
  2. La Diffusione dei Quotidiani: Mappa Interattiva | Datamediahub | Beta » dataninja.it
  3. I Primi 20 Set­ti­ma­nali più Dif­fusi per Provincia: Mappa Interattiva | Datamediahub | Beta
  4. Sardegna 1: molte parole, nessun fatto. Il crollo silenzioso dell’editoria isolana (perché anche l’Unione e la Nuova perdono copie…) - vitobiolchini
  5. Ci ho lavorato anch’io a “L’Unità” | Note Modenesi
  6. Finding Information | Pearltrees
  7. la Diffusione dei Quotidiani: Mappa Interattiva | Comunicare, informare, scrivere
  8. Se “Il Corriere di Maremma ” dovesse chiudere, non dite che non vi avevo avvisati | Il diserbante 2.0
  9. fast and furious cross

Lascia un commento

Vai alla barra degli strumenti