Hashtag Marketing de Noantri

Anche questo mese appuntamento con la rubrica “de noantri” [per leggere le puntate precedenti inserire il termine nel motore di ricerca interno].

Gli hash­tag pre­va­len­te­mente ser­vono per ren­dere più facil­mente iden­ti­fi­ca­bile il con­te­nuto dif­fuso e dun­que, a parità di con­di­zione, a faci­li­tarne la dif­fu­sione, la reach. Come spesso avviene, anche in que­sto caso, vuoi per inge­nuità o per ine­spe­rienza, molto spesso dall’uso si passa all’abuso o comun­que all’utilizzo non corretto.

Il caso dell’account Twitter de «Il Messaggero» è da manuale, nell’accezione negativa del termine. Da mettere tra i preferiti ed utilizzare quando si fa formazione sul tema.

Se sono nume­rosi i casi di cat­tivo uti­lizzo, anche da parte di brand impor­tanti, quello del quotidiano romano, a mio avviso, li batte tutti.

Un paio di giorni fa il giornale in questione twitta una vicenda di cronaca locale con un tweet che è composto di sole tag. Numerose le reazioni, anche da parte di personaggio di spicco in Rete quali, uno per tutti, Andrea Sarubbi.

Il quotidiano non risponde a nessuno dei suoi interlocutori e, a dispetto dell’ultimo tweet, che rassicurava relativamente alla ricezione e comprensione del messaggio, continua imperterrito nella “bad practice” come dimostra l’ultimo tweet tra quelli sotto riportati nonché i numerosi casi che si possono osservare nella timeline del giornale in questione.

Non vi è ascolto, non vi è conversazione e, nel caso specifico, sono assenti gli skill più basici di social media marketing.

Ah signora mia, l’hashtag marketing de noantri.

 

 

 

 

 

Grazie per la segnalazione al gruppo su Facebook “Social Media Epic Fails”, dove la discussione, e la presa in giro continua, senza che a Roma ne sappiano nulla, e dove possono essere visti numerosi casi del genere.

Social

Pier Luca Santoro

Marketing & Communication at DataMediaHub
Pier Luca Santoro è un esperto di marketing, comunicazione & sales intelligence. Project Manager @DataMediaHub . Dal 1998 opera come consulente per progetti di posizionamento strategico, organizzazione, comunicazione & formazione per aziende pubbliche e private, associazioni di categoria e amministrazioni pubbliche. Sperimentatore e creativo ha sviluppato un’esperienza significativa nell’ambito dell’edutainment, nell’utilizzo dei giochi come medium e la gamification.
Dal 1987 in poi é stato responsabile del marketing e dell’organizzazione commerciale di grandi imprese [Star, Giuliani, Bonomelli].
Social

Latest posts by Pier Luca Santoro (see all)

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.