Pubblicato il 9 giugno 2013 by Pier Luca Santoro

Ripensare l’Home Page dei Quotidiani Online

Le home page di molti quo­ti­diani online sono “infi­nite”, molto lun­ghe, poi­chè gli viene attri­buita una grande rile­vanza sia in ter­mini di attra­zione che, di con­se­guenza, per il posi­zio­na­mento degli annunci pub­bli­ci­tari e la rela­tiva monetizzazione.

Se già la mia ana­lisi rela­ti­va­mente ai quo­ti­diani nazio­nali mostrava come il peso della home page fosse infe­riore rispetto a quanto si potesse comu­ne­mente pen­sare, come par­rebbe con­fer­mato dal neo approc­cio di Reu­ters al riguardo, emer­gono ora al riguardo ulte­riori evi­denze che vale la pena di considerare.

Una ottima sin­tesi sul tema viene offerta da Gar­rett Good­man che ricorda come in realtà siano sem­pre più i sin­goli arti­coli, in fun­zione delle ricer­che e delle con­di­vi­sioni sui social net­work, e non la home page, il primo punto di accesso. Evi­denza in base alla quale mol­tis­simi quo­ti­diani online, a par­tire dal «The New York Times» stanno ridi­se­gnando il loro sito.

La con­ce­zione di pro­dotto, che par­tiva cul­tu­ral­mente dalla prima pagina del gior­nale car­ta­ceo, par­rebbe dun­que per­dere sem­pre più valore. Inol­tre, nella mia inter­pre­ta­zione, que­sto aspetto sug­ge­ri­sce come possa essere di gran lunga più inte­res­sante valo­riz­zare, ven­dere, il sin­golo arti­colo invece che il quo­ti­diano nella sua inte­grità basan­dosi ancora una volta sull’esperienza del cartaceo.

Anche il Rap­porto annuale – “Glo­bal Enter­tain­ment and Media Outlook” — di Pri­cewa­te­rhou­se­Coo­pers, tra i diversi aspetti evi­den­zia come nono­stante l’adozione sem­pre più mas­sic­cia dei pay­wall il fat­tu­rato dei quo­ti­diani Usa con­ti­nuerà a dimi­nuire fino al 2017.

Il cam­bia­mento nel pae­sag­gio dell’ indu­stria dei gior­nali, con il dra­stico calo nella rac­colta pub­bli­ci­ta­ria della stampa, sta accre­scendo il peso dei ricavi dalla dif­fu­sione all’ interno della torta com­ples­siva delle entrate come mostra anche lo stu­dio annuale “La Stampa in Ita­lia” [ 2010–2012], curato dalla Fede­ra­zione Ita­liana Edi­tori Gior­nali pre­sen­tato in que­sti giorni.

E’ neces­sa­rio ripen­sare l’home page dei quo­ti­diani online e, soprat­tutto, ride­fi­nire i cri­teri di valo­riz­za­zione dei con­te­nuti che dav­vero non pos­sono essere approc­ciati secondo la stessa con­ce­zione del cartaceo.

1-giornali

Profile photo of Pier Luca Santoro
Social

Pier Luca Santoro

Marketing & Communication at DataMediaHub
Pier Luca Santoro è un esperto di marketing, comunicazione & sales intelligence. Project Manager @DataMediaHub . Dal 1998 opera come consulente per progetti di posizionamento strategico, organizzazione, comunicazione & formazione per aziende pubbliche e private, associazioni di categoria e amministrazioni pubbliche. Sperimentatore e creativo ha sviluppato un’esperienza significativa nell’ambito dell’edutainment, nell’utilizzo dei giochi come medium e la gamification.
Dal 1987 in poi é stato responsabile del marketing e dell’organizzazione commerciale di grandi imprese [Star, Giuliani, Bonomelli].
Profile photo of Pier Luca Santoro
Social

Latest posts by Pier Luca San­toro (see all)

Creative Commons License
This work, unless other­wise expres­sly sta­ted, is licen­sed under a Crea­tive Com­mons Attribution-NonCommercial 4.0 Inter­na­tio­nal License.