Pubblicato il 23 marzo 2013 by Pier Luca Santoro

PoliticsTTT

Gli eventi Socia­labTTT si rea­liz­zano in con­tem­po­ra­nea in diverse città ita­liane e in real­time con le fina­lità di con­di­vi­dere cono­scenze, di creare e dif­fon­dere una cul­tura digi­tale, costruire un lin­guag­gio comune e far cre­scere la Rete.

Il Social­labTTT di oggi 23 marzo, giunto alla nona edi­zione, è dedi­cato al tema dell’evoluzione della comu­ni­ca­zione poli­tica in Rete e sul ruolo dei social media al suo interno. Poli­ticsTTT si svol­gerà in con­tem­po­ra­nea nelle città di Milano, Roma, Lecce, Genova, Bolo­gna e Corato a par­tire dalle ore 18:30 sino alle 21:00.

L’evento è aperto a tutti pre­via regi­stra­zione per la pre­senza in loco [evento è sold out, ma potete pro­vare lo stesso] o in alter­na­tiva è pos­si­bile seguire lo strea­ming video in diretta e la con­ver­sa­zione su Twit­ter con l’hashtag #Poli­ticsTTT seguito dalla sigla della città di rife­ri­mento, d’interesse, come ad esem­pio #PoliticsTTT/BO.

PoliticsTTT

Tra i rela­tori dell’edi­zione bolo­gnese è stato incau­ta­mente arruo­lato anche il sot­to­scritto inseme a Mat­teo Lepore, Asses­sore al Comune di Bolo­gna, coor­di­na­tore di Giunta con dele­ghe a Rela­zioni Inter­na­zio­nali della Città, Mar­ke­ting Urbano, Inno­va­zione e Sem­pli­fi­ca­zione Ammi­ni­stra­tiva, Pro­getto Smart City e Agenda Digi­tale; Ema­nuela Zac­cone, gio­vane social media ana­lyst e resear­cher con­sul­tant, co-fondatrice e social media stra­te­gist di TOK.tv; Gio­vanni Scro­fani (Twit­ter), classe ’74, si defi­ni­sce un satiro dadai­sta, per gli addetti ai lavori è l’ideatore del pro­getto Gilda35, blog ovvia­mente dadai­sta, di satira poli­tica, tele­vi­sione, social net­work, web, pro­grammi tv e ten­denze del web e Andrea Nel­son Mauro, ani­ma­tore di Spa­ghetti open data , una comu­nità di nor­mali cit­ta­dini con il pal­lino degli open data, che sosten­gono sal­da­mente la libera infor­ma­zione ed l’accesso alle infor­ma­zioni pubbliche.

Le cose da dire non man­che­ranno certo sul con­tro­verso ed appros­si­ma­tivo uti­lizzo del Web e dei social media da parte dei poli­tici come testi­mo­nia, ad esem­pio, il silen­zio pres­so­ché asso­luto del Pre­si­dente del Con­si­glio uscente dopo le ele­zioni o di Pier­fer­di­nando Casini anch’esso pra­ti­ca­mente ammu­to­lito dopo la tor­nata elettorale.

Se avete modo di venire ci vediamo lì altri­menti “chiac­chie­riamo” come sem­pre via Twit­ter. A stasera.