Pubblicato il 18 febbraio 2013 by Pier Luca Santoro

Il Futuro Digitale e l’Italia

Sono stati dif­fusi da com­Score al ter­mine della scorsa set­ti­mana due report sul futuro digi­tale, sulle ten­denze in atto negli USA ed in Gran Bretagna.

“2013 UK Digi­tal Future in Focus”, prima di entrare nello spe­ci­fico dei trend rela­tivi al Regno Unito, offre una pano­ra­mica sull’utilizzo di Inter­net in Europa for­nendo il det­ta­glio di 18 nazioni Ita­lia com­presa; anti­ci­pa­zione di “2013 Europe Digi­tal Future in Focus” che verrà rila­sciato a marzo.

Gli utenti attivi nel mese in Ita­lia secondo com­Score sono 28.7 milioni, un dato che sostan­zial­mente coin­cide con quello dif­fuso a dicem­bre da Audi­web  e che con­ferma come ancora oggi in rap­porto alla popo­la­zione la pene­tra­zione di Inter­net nel nostro Paese sia deci­sa­mente infe­riore rispetto alle altre nazioni, anche a quelle che ten­diamo a con­si­de­rare meno “evo­lute” quali la Polo­nia ad esempio.

Con­tro una media delle nazioni prese in con­si­de­ra­zione di 26.9 ore spese men­sil­mente online media­mente dalle per­sone, gli ita­liani ne tra­scor­rono sola­mente 18.5 [31% in  meno] col­lo­can­dosi al fondo della gra­dua­to­ria e dimo­strando dun­que un livello di coin­vol­gi­mento con­si­de­re­vol­mente infe­riore agli altri Paesi.

Tempo speso online

Rispetto ad una media nella EU5 [Gran Bre­ta­gna, Fran­cia, Ger­ma­nia, Ita­lia e Spa­gna] del 57% nella pene­tra­zione degli smart­phone, in Ita­lia siamo al 53%. Un dato comun­que di scarsa rile­vanza rispetto all’utilizzo della Rete in mobi­lità. Infatti se nel Regno Unito quasi un terzo delle pagine viste  avviene attra­verso smart­pho­nes e tablets in Ita­lia si scende al 10.2% [6.7 smart­phone + 3.5% tablet].

Un’arretratezza com­ples­siva pre­oc­cu­pante che ini­zia ad inte­res­sare il dibat­tito pre-elettorale sol­tanto in que­sti ultimi giorni, e comun­que in maniera mar­gi­nale, nono­stante le stime del valore dell’agenda digi­tale, se effet­ti­va­mente imple­men­tata, par­lino di un poten­ziale di crea­zione di ric­chezza di 70 miliardi di euro complessivamente.

Il rap­porto con­ferma inol­tre, anche se i dati in que­sto caso sono rela­tivi solo alla  Gran Bre­ta­gna, quanto era già emerso da nume­rose altre ricer­che rela­ti­va­mente alla com­ple­men­ta­rietà dei diversi device, con smart­phone che ven­gono uti­liz­zati pre­va­len­te­mente durante gli orari di tra­sfe­ri­mento casa-lavoro ed i tablet a fare la parte del leone alla sera in casa.

Utilizzo Internet per Device

Il rap­porto, infine, con i “Twee­ta­ble Highlights” a pagina 69, inse­gna anche che nell’epoca di social media e social net­work faci­li­tare la con­di­vi­sione di infor­ma­zioni è un must.

Profile photo of Pier Luca Santoro
Social

Pier Luca Santoro

Marketing & Communication at DataMediaHub
Pier Luca Santoro è un esperto di marketing, comunicazione & sales intelligence. Digital Marketing Manager @etalia_net | Project Manager @DataMediaHub . Dal 1998 opera come consulente per progetti di posizionamento strategico, organizzazione, comunicazione & formazione per aziende pubbliche e private, associazioni di categoria e amministrazioni pubbliche. Sperimentatore e creativo ha sviluppato un’esperienza significativa nell’ambito dell’edutainment, nell’utilizzo dei giochi come medium e la gamification.
Dal 1987 in poi é stato responsabile del marketing e dell’organizzazione commerciale di grandi imprese [Star, Giuliani, Bonomelli].
Profile photo of Pier Luca Santoro
Social

Latest posts by Pier Luca San­toro (see all)

Creative Commons License
This work, unless other­wise expres­sly sta­ted, is licen­sed under a Crea­tive Com­mons Attribution-NonCommercial 4.0 Inter­na­tio­nal License.