Il Sole Brilla sulla Carta

Rinnovamenti in corso per gli inserti del «Il Sole24Ore».

Si parte domani con «Plus24», inserto del sabato dedicato a notizie e informazioni per la gestione della finanza personale, che è oggetto di un profondo rinnovamento.  Si passa da 6 a 5 colonne, sulla struttura del “sistema Plus” [Casa24 è stato il primo]. Colore portante il giallo  – come si evince già dalla testata –  fortemente voluto da Adriano Attus, Direttore Creativo del quotidiano di Confindustria, per costruirvi intorno un sistema semplice e chiaro per segnalare al lettore cosa va bene e cosa va male, cosa comprare e cosa vendere [verde/rosso] con una chiave cromatica molto intuitiva.

Tutta l’infografica e il sistema tabellare è stato ridisegnato con una font “numeric” avente spaziatura e dimensione “tabellare” non proporzionale  Whitney Numeric e la font portante è la font custom Sole disegnata da Luciano Perondi. Qui sotto, in anteprima, il mock up di come sarà il design dell’inserto da domani.

Interessante anche la campagna di “teasing” pre lancio su Twitter partita mercoledì 28 ed ancora in corso, fatta di piccoli indizi, una “mini-gamification”, che sollecitano le persone a scoprire le nuove caratteristiche dell’inserto.

Novità in vista anche per «Domenica», il dorso culturale del giornale che tratta e approfondisce temi inerenti l’arte, la poesia, la letteratura, la filosofia, il teatro, il cinema, la pittura, l’antiquariato, l’architettura e il design, che in occasione del suo trentennale raddoppia i contenuti e raddoppia l’appuntamento.

A partire da domenica 2 dicembre, l’inserto domenicale si arricchisce della nuova sezione “Domenica da collezione”: dalla bibliografia al mercato dell’arte, dai memorabilia ai viaggi d’autore e saranno 8 le pagine in più. Al mercoledì due pagine di “anteprima” sulla cultura della domenica e in regalo una copia anastatica di una copertina storica del dorso oggetto di un profondo restyling a fine 2010.

Per l’occasione «Il Sole24Ore» sceglie il premium price e mantiene un prezzo di copertina di due euro, al quale si era già portato offrendo obbligatoriamente i libretti a 0,50 €. I libretti non ci saranno più ma resta il prezzo a 2 euro. Una scelta che mi sento di condividere e che non credo inciderà più di tanto sulle vendite del quotidiano ma sicuramente consentirà un recupero contributivo interessante.

 

Foto del profilo di Pier Luca Santoro
Social

Pier Luca Santoro

Marketing & Communication at DataMediaHub
Pier Luca Santoro è un esperto di marketing, comunicazione & sales intelligence. Project Manager @DataMediaHub . Dal 1998 opera come consulente per progetti di posizionamento strategico, organizzazione, comunicazione & formazione per aziende pubbliche e private, associazioni di categoria e amministrazioni pubbliche. Sperimentatore e creativo ha sviluppato un’esperienza significativa nell’ambito dell’edutainment, nell’utilizzo dei giochi come medium e la gamification.
Dal 1987 in poi é stato responsabile del marketing e dell’organizzazione commerciale di grandi imprese [Star, Giuliani, Bonomelli].
Foto del profilo di Pier Luca Santoro
Social

Latest posts by Pier Luca Santoro (see all)

Copyright © 2012. All Rights Reserved.

Foto del profilo di Pier Luca Santoro
About Pier Luca Santoro 2545 Articoli
Pier Luca Santoro è un esperto di marketing, comunicazione & sales intelligence. Project Manager @DataMediaHub . Dal 1998 opera come consulente per progetti di posizionamento strategico, organizzazione, comunicazione & formazione per aziende pubbliche e private, associazioni di categoria e amministrazioni pubbliche. Sperimentatore e creativo ha sviluppato un’esperienza significativa nell’ambito dell’edutainment, nell’utilizzo dei giochi come medium e la gamification. Dal 1987 in poi é stato responsabile del marketing e dell’organizzazione commerciale di grandi imprese [Star, Giuliani, Bonomelli].

3 Commenti su Il Sole Brilla sulla Carta

  1. La campagna di marketing aggressiva continua nei confronti dei rivenditori della sola Umbria, regione nella quale il quotidiano di Confindustria costa soltanto 1 euro in abbinamento con il Giornale dell’Umbria. Due giornali, anziché 3 euro, 1 euro soltanto. Ben 66% in meno!. Il Sole 24 Ore viene addebitato a 0,20 invece del prezzo normale di 2 euro. Il rivenditore incassa un aggio inferiore del 90%! E’ giusto tutto questo? Perché le campagne di rinnovamento e marketing devono essere pagate dalla rete di vendita? Perché i rivenditori dell’Umbria devono incassare un aggio inferiore a quello dei loro colleghi laziali, piemontesi, liguri, etcc..? E mi permetto di dire che questa politica di cut price da far pagare al rivenditore è assolutamente miope. Un aggio pieno stimolerebbe l’edicolante a offrire il giornale alla propria clientela, in virtù dell’abbinamento, facendo, e di molto, lievitare le vendite.

Lascia un commento

Vai alla barra degli strumenti