Posted on 13 giugno 2012 by Pier Luca Santoro

Un Contributo alla Definizione di Qualità dell’Informazione

Ahref, la prima fondazione italiana che ha al centro dei suoi scopi statutari il pubblico attivo di internet e il suo rapporto con l’informazione e le istituzioni, ha molto a cuore il concetto di qualità dell’informazione che è tra le nozioni che più sono investite dalla trasformazione in corso nell’ecosistema informativo.

Tema di assoluto interesse sul quale nel tempo sono stati raccolti diversi autorevoli contributi da parte di Luca De Biase, che non ha bisogno di presentazioni per chi si interessa all’evoluzione dell’informazione e dei media nel nostro Paese, David Weinberger, filosofo e scrittore statunitense, definito “Guru del marketing” dal «Wall Street Journal», John Lloyd, giornalista, attualmente redattore del «Financial Times», Chris Brooks, esperto nell’interazione tra politica, media e affari internazionali, Paul Steiger, Presidente e Direttore di ProPublica, Angelo Agostini, docente di “Teorie e tecniche del linguaggio giornalistico” all’Università IULM di Milano  e Mario Tedeschini Lalli, Caporedattore, direzione Innovazione e Sviluppo, Gruppo Editoriale L’Espresso.

Oggi è il mio turno con, appunto, un contributo alla definizione della qualità dell’informazione. Nell’articolo identifico 6 punti che ritengo siano elementi essenziali per la qualità dell’informazione. Sono certo che riflettendoci ulteriormente avrei potuto identificarne altri, ma ho preferito sospendere qui la definizione lasciando ad altri le integrazioni sul tema affinché si giunga ad una composizione di cosa sia qualità dell’informazione in maniera partecipata e condivisa.

Buona lettura.