Pubblicato il 13 giugno 2012 by Pier Luca Santoro

Un Contributo alla Definizione di Qualità dell’Informazione

Ahref, la prima fon­da­zione ita­liana che ha al cen­tro dei suoi scopi sta­tu­tari il pub­blico attivo di inter­net e il suo rap­porto con l’informazione e le isti­tu­zioni, ha molto a cuore il con­cetto di qua­lità dell’informazione che è tra le nozioni che più sono inve­stite dalla tra­sfor­ma­zione in corso nell’ecosistema informativo.

Tema di asso­luto inte­resse sul quale nel tempo sono stati rac­colti diversi auto­re­voli con­tri­buti da parte di Luca De Biase, che non ha biso­gno di pre­sen­ta­zioni per chi si inte­ressa all’evoluzione dell’informazione e dei media nel nostro Paese, David Wein­ber­ger, filo­sofo e scrit­tore sta­tu­ni­tense, defi­nito “Guru del mar­ke­ting” dal «Wall Street Jour­nal», John Lloyd, gior­na­li­sta, attual­mente redat­tore del «Finan­cial Times», Chris Brooks, esperto nell’interazione tra poli­tica, media e affari inter­na­zio­nali, Paul Stei­ger, Pre­si­dente e Diret­tore di Pro­Pu­blica, Angelo Ago­stini, docente di “Teo­rie e tec­ni­che del lin­guag­gio gior­na­li­stico” all’Università IULM di Milano  e Mario Tede­schini Lalli, Capo­re­dat­tore, dire­zione Inno­va­zione e Svi­luppo, Gruppo Edi­to­riale L’Espresso.

Oggi è il mio turno con, appunto, un con­tri­buto alla defi­ni­zione della qua­lità dell’informazione. Nell’articolo iden­ti­fico 6 punti che ritengo siano ele­menti essen­ziali per la qua­lità dell’informazione. Sono certo che riflet­ten­doci ulte­rior­mente avrei potuto iden­ti­fi­carne altri, ma ho pre­fe­rito sospen­dere qui la defi­ni­zione lasciando ad altri le inte­gra­zioni sul tema affin­ché si giunga ad una com­po­si­zione di cosa sia qua­lità dell’informazione in maniera par­te­ci­pata e condivisa.

Buona let­tura.