Posted on 14 maggio 2012 by Pier Luca Santoro

Non c’è Mai una Seconda Occasione per Fare una Buona Prima Impressione

Online «Il Vostro», testata all digital diretta da Leonardo Boriani sino alla fine del 2011 responsabile per 5 anni di «La Padania».

«Il Vostro» ha un capitale sociale di soli 10.200,00 €, una cifra davvero modesta rispetto ai fondi con i quali sono nate le altre start up digitali nel nostro Paese che, se certamente non e’ indice degli investimenti sostenuti inizialmente per creazione e lancio, potrebbe essere indicatore di quanto scarse siano le speranze di successo da parte degli investitori alle spalle della testata. Utilizza Word Press come CMS ed ha una struttura tradizionale, un design del sito web classico. I contenuti proposti sono, parebbe, tutti di natura giornalistica, non appaiono, al momento, blog/blogger.

Il quotidiano online, anche se il suo direttore accenna a possibili uscite anche stampate, vede la luce con oltre 15 giorni di ritardo rispetto alla data che era stata comunicata durante la conferenza stampa di metà aprile. Un lasso di tempo che non sembra abbia giovato a molto visto che, dopo la messa online, il primo aggiornamento arriva oltre 8 ore dopo alle 08.14 di stamane. Davvero di basso livello, anche, la scelta della banda multilingue per la traduzione dei contenuti con google translate.

Poca e di basso profilo, nessuna azienda nazionale, la pubblicità sul sito, raccolta da una concessionaria propria che anch’essa non brilla per la propria presentazione con una sola pagina statica davvero scarna.

Al momento della pubblicazione di questo articolo, 664 fans su Facebook e 118 followers su Twitter.

Certo bisogna lasciar passare del tempo prima di giudicare pienamente il lavoro ma, a prescindere dall’ investimento sostenuto e pianificato, la struttura ed il modo di porgere non sembrano aver nulla di nuovo, di sostanziale da aggiungere a quanto già visto, anzi. Forse, anche, a causa di un direttore che, per quanto visto, nel suo precedente incarico oggettivamente non ha fatto grande esperienza sull online.

E’ noto, non c’è mai una seconda occasione per fare una buona prima impressione. La mia non è positiva, si poteva, si doveva, fare decisamente di meglio.