Pubblicato il 14 maggio 2012 by Pier Luca Santoro

Non c’è Mai una Seconda Occasione per Fare una Buona Prima Impressione

Online «Il Vostro», testata all digi­tal diretta da Leo­nardo Boriani sino alla fine del 2011 respon­sa­bile per 5 anni di «La Padania».

«Il Vostro» ha un capi­tale sociale di soli 10.200,00 €, una cifra dav­vero mode­sta rispetto ai fondi con i quali sono nate le altre start up digi­tali nel nostro Paese che, se cer­ta­mente non e’ indice degli inve­sti­menti soste­nuti ini­zial­mente per crea­zione e lan­cio, potrebbe essere indi­ca­tore di quanto scarse siano le spe­ranze di suc­cesso da parte degli inve­sti­tori alle spalle della testata. Uti­lizza Word Press come CMS ed ha una strut­tura tra­di­zio­nale, un design del sito web clas­sico. I con­te­nuti pro­po­sti sono, parebbe, tutti di natura gior­na­li­stica, non appa­iono, al momento, blog/blogger.

Il quo­ti­diano online, anche se il suo diret­tore accenna a pos­si­bili uscite anche stam­pate, vede la luce con oltre 15 giorni di ritardo rispetto alla data che era stata comu­ni­cata durante la con­fe­renza stampa di metà aprile. Un lasso di tempo che non sem­bra abbia gio­vato a molto visto che, dopo la messa online, il primo aggior­na­mento arriva oltre 8 ore dopo alle 08.14 di sta­mane. Dav­vero di basso livello, anche, la scelta della banda mul­ti­lin­gue per la tra­du­zione dei con­te­nuti con goo­gle translate.

Poca e di basso pro­filo, nes­suna azienda nazio­nale, la pub­bli­cità sul sito, rac­colta da una con­ces­sio­na­ria pro­pria che anch’essa non brilla per la pro­pria pre­sen­ta­zione con una sola pagina sta­tica dav­vero scarna.

Al momento della pub­bli­ca­zione di que­sto arti­colo, 664 fans su Face­book e 118 fol­lo­wers su Twit­ter.

Certo biso­gna lasciar pas­sare del tempo prima di giu­di­care pie­na­mente il lavoro ma, a pre­scin­dere dall’ inve­sti­mento soste­nuto e pia­ni­fi­cato, la strut­tura ed il modo di por­gere non sem­brano aver nulla di nuovo, di sostan­ziale da aggiun­gere a quanto già visto, anzi. Forse, anche, a causa di un diret­tore che, per quanto visto, nel suo pre­ce­dente inca­rico ogget­ti­va­mente non ha fatto grande espe­rienza sull online.

E’ noto, non c’è mai una seconda occa­sione per fare una buona prima impres­sione. La mia non è posi­tiva, si poteva, si doveva, fare deci­sa­mente di meglio.