Pubblicato il 17 marzo 2012 by Pier Luca Santoro

Le Monde de Twitter

Con­ti­nua a tenere banco la pole­mica sulla posi­zione presa da Michele Serra rispetto a Twit­ter nel suo spa­zio quo­ti­diano su «La Repub­blica». Pole­mica che a pre­scin­dere da pre­ci­sa­zioni, cir­con­sta­ta­zioni e, pure ad adbun­da­tiam, bifor­ca­zioni prese dal dibat­tito, pare essersi alie­nata dalla sem­plice con­sta­ta­zione che la piat­ta­forma di micro­blog­ging è un mezzo di comu­ni­ca­zione non la comu­ni­ca­zione, come dicevo ieri prima che venisse alla ribalta tutta l’incandescenza sul tema.

A ridare un senso, distin­guendo tra mezzo e mes­sag­gio, for­nendo un buon esem­pio, final­mente, di come un gior­nale può uti­liz­zare la rete sociale da 140 carat­teri arriva «Le Monde», che non solo uti­lizza Twit­ter per comu­ni­care il rin­no­va­mento del pro­prio sito web ma lo fa attra­verso un car­toon per spie­gare con effi­ca­cia e sin­tesi quali siano i tre prin­cipi car­dine del cam­bia­mento gio­cando sulla meta­fora tra menù gastro­no­mico e offerta al lettore.

Per dirla alla fran­cese, chapeau!

[tweet https://twitter.com/lemondefr/status/180250008078135296 align=‘center’ lang=‘it’]