Archive: 12 marzo 2012

Pubblicato il 12 marzo 2012 by Pier Luca Santoro

Esagerazioni & Coincidenze

Non più tardi di sta­mat­tina, la con­clu­sione del pezzo, dell’articolo che ogni set­ti­mana scrivo, con grande pia­cere, per Euro­pean Jour­na­lism Obser­va­tory reci­tava: “Le attese, i pro­clami apo­ca­lit­tici di scom­parsa della carta si con­fer­mano essere ecces­sivi ed enor­me­mente ampli­fi­cati rispetto alla realtà [da “guru pour cause”?] con stampa e digi­tale, media tra­di­zio­nali e digi­tali, a costi­tuire le due facce della stessa meda­glia, entrambi impor­tanti nell’attualità e per il futuro”.

Gra­zie a Chri­stian Rocca, Diret­tore di «IL», il maga­zine del «Il Sole 24 Ore», che su Twit­ter anti­cipa la coper­tina del numero in edi­cola venerdì pros­simo 16 marzo,  pare che il men­sile del quo­ti­diano di Con­fin­du­stria arrivi alle stesse con­clu­sioni del sot­to­scritto su quanto pre­ma­ture siano le dichia­ra­zioni di morte della carta stam­pata tanto da dedi­carvi addi­rit­tura la prima di copertina.

Non credo sia neces­sa­rio aggiun­gere null’altro, per oggi.

Pubblicato il 12 marzo 2012 by Pier Luca Santoro

Modelli di Sviluppo Economico dell’Informazione

In seguito all’excur­sus della scorsa set­ti­mana su pay­wall, valo­riz­za­zione dei con­te­nuti online e modelli di paga­mento sono state dif­fuse le evi­denze emer­genti da “The Search for a New Busi­ness Model”, stu­dio di ana­lisi dei modelli di busi­ness dei quo­ti­diani sta­tu­ni­tensi rea­liz­zato da The Pew Research Center’s Pro­ject for Excel­lence in Jour­na­lism,  con­sen­tendo di ampliare ed appro­fon­dire il qua­dro di rife­ri­mento su dove risieda la chiave del suc­cesso per le testate digi­tali e i gruppi editoriali.

I con­torni del con­te­sto com­pe­ti­tivo si com­ple­tano ora di ulte­riori rife­ri­menti, per­met­tendo di foca­liz­zare ancora meglio lo sce­na­rio attuale e le sue pos­si­bili evo­lu­zioni, gra­zie a “World New­sme­dia Inno­va­tion Study 2012”, inda­gine a cadenza annuale, con­dotta dall’asso­cia­zione di ricerca no pro­fit sta­tu­ni­tense, in asso­cia­zione con i ricer­ca­tori dell’University of Cen­tral Lan­ca­shire e della Colum­bia University’s School of Inter­na­tio­nal and Public Affairs , i cui risul­tati sono stati otte­nuti in esclu­siva dal sot­to­scritto per conto dell’ Osser­va­to­rio euro­peo di gior­na­li­smo – Euro­pean Jour­na­lism Obser­va­tory [EJO], nei cui spazi sono stati pub­bli­cati quest’oggi all’interno della mia colonna settimanale.

Lo stu­dio si foca­lizza sugli aspetti finan­ziari ed eco­no­mici, i piani di inno­va­zione e di for­ma­zione e svi­luppo delle prin­ci­pali media com­pa­nies ed i risul­tati emer­genti sono dav­vero tutti da leg­gere.