Tempus Fugit

Il modello di business dominante in ambito editoriale per quanto riguarda i ricavi pubblicitari delle edizioni online dei quotidiani [ma non solo] è basato fondamentalmente sui CPM.

Un  criterio che non solo è sempre meno adeguato alla realtà ma che porta pericolosamente alla ricerca spasmodica di volumi di traffico, di visitatori al sito, privilegiando la quantità ad ogni altro possibile criterio  a cominciare da quelli fondamentali di coinvolgimento ed attenzione.

E’ questo l’argomento della mia colonna settimanale all’interno degli spazi dell’European Journalism Observatory. Fonti, spunti, appunti e riflessioni sulle implicazioni che  l’attuale approccio   comporta e, naturalmente, alcune indicazioni su come correggere il tiro.

Buona lettura.

Social
Latest posts by Pier Luca Santoro (see all)

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.