Posted on 22 dicembre 2011 by

Pointification & Badgification del Giornalismo Partecipativo

Tweet about this on Twitter0Share on Facebook0Share on Google+2Share on LinkedIn0Email this to someonePrint this page

L’ecosistema dell’informazione vede la par­te­ci­pa­zione volon­ta­ria di migliaia di per­sone che in tutto il mondo con i loro blog e attra­verso i diversi social net­work sono sem­pre più sog­getti attivi nella cura e dif­fu­sione di noti­zie. Un nuovo gior­na­li­smo i cui con­torni e le rela­tive impli­ca­zioni dopo essere state egre­gia­mente descritte da Luca De Biase, sono testi­mo­niate dall’ottimo lavoro svolto da Luca Ala­gna e Clau­dia Vago che con il sup­porto di diverse per­sone hanno dato vita a «Year in  Hash­tag».

Modelli e dina­mi­che che se cer­ta­mente costi­tui­scono ele­mento di arric­chi­mento evi­den­ziano la neces­sità di deter­mi­narne le carat­te­ri­sti­che e di disci­pli­narne l’utilizzo affin­chè non divenga “la crea­zione di un valore che trae linfa dalla coo­pe­ra­zione sociale, ma che viene distri­buito tra­mite pro­cessi di espro­pria­zione sociale”, come avverte Andrea Fumagalli.

Ad una con­di­vi­sione delle reve­nues, dei ricavi, che la pro­du­zione di infor­ma­zione in tutte le sue diverse forme e moda­lità genera, si vanno affian­cando poin­ti­fi­ca­tion e bad­gi­fi­ca­tion come ele­menti di soste­gno alla  par­te­ci­pa­zione attiva dei citi­zen journalist.

E’ il caso di Citi­zen­side che uti­lizza i mec­ca­ni­smi tipici del gioco come ele­mento di riscon­tro, di feed­back sulla qua­lità del lavoro svolto dalle per­sone, di Digi­tal Jour­nal che ne ha intro­dotto meno di un mese fa le logi­che pun­tando mag­gior­mente sull’aspetto “social” e di dif­fu­sione pro­mo­zio­nale, ed anche di TapIn Bay Area che ha rea­liz­zato un’applicazione ad hoc.

Modello che si va sem­pre più dif­fon­dendo ed allar­gando ad altre piatt­farmo che si basano sul gior­na­li­smo col­la­bo­ra­tivo quali Now­Pu­blic e, a breve, Exa­mi­ner.

Esempi che potreb­bero essere appli­cati anche a sup­porto della defi­ni­zione delle carat­te­ri­sti­che in via di defi­ni­zione di un codice di auto­di­sci­plina tutto ita­liano in quest’ambito.

Tweet about this on Twitter0Share on Facebook0Share on Google+2Share on LinkedIn0Email this to someonePrint this page
Avatar di Pier Luca Santoro
Social

Pier Luca Santoro

Marketing & Communication at DataMediaHub
Pier Luca Santoro è un esperto di marketing, comunicazione & sales intelligence. Attualmente è temporary manager come social media editor de «La Stampa» . Dal 1998 opera come consulente per progetti di posizionamento strategico, organizzazione, comunicazione & formazione per aziende pubbliche e private, associazioni di categoria e amministrazioni pubbliche. Sperimentatore e creativo ha sviluppato un’esperienza significativa nell’ambito dell’edutainment, nell’utilizzo dei giochi come medium e la gamification.
Dal 1987 in poi é stato responsabile del marketing e dell’organizzazione commerciale di grandi imprese [Star, Giuliani, Bonomelli].
Avatar di Pier Luca Santoro
Social

Latest posts by Pier Luca San­toro (see all)