Posted on 1 ottobre 2011 by

Una Guida per Giornalisti per la Verifica delle Immagini

Tweet about this on Twitter0Share on Facebook0Share on Google+17Share on LinkedIn0Email this to someonePrint this page

Inci­dente di per­corso, per usare un eufe­mi­smo, da parte di «La Repub­blica XL» che pub­blica senza citare la fonte una delle geniali ela­bo­ra­zioni che quo­ti­dia­na­mente pro­pone l’amico Sal­va­tore Mulliri.

L’abitudine dif­fusa ad attin­gere a man bassa dai social media, blog, tum­blr, ed ora anche Twit­ter, da parte delle edi­zioni online di molte pub­bli­ca­zioni è una que­stione mai risolta che trova la sua peg­gior decli­na­zione, a mio avviso, nella sgra­de­vole con­sue­tu­dine di pub­bli­care sul pro­prio sito i fil­mati pre­le­vati da You­Tube arri­vando addi­rit­tura ad appli­carvi il logo della testata.

Nel caso spe­ci­fico il ten­ta­tivo di difesa agli oltre 200 com­menti di cri­tica al non aver rico­no­sciuto il giu­sto cre­dito si è retto sulla giu­sti­fi­ca­zione di non essere stati in grado di cono­scere la fonte ori­gi­nale per­chè l’immagine “era stata tro­vata in Rete”, sca­te­nando ila­rità e disgu­sto da parte della mag­gio­ranza di coloro che hanno com­men­tato l’assenza di etica, di quella che, al di là della legi­sla­zione, viene chia­mata  “neti­quette”, final­mente assolta dopo 36 ore.

Ieri ijnet [Inter­na­tio­nal Jour­na­lists’ Net­work] ha pub­bli­cato una guida per la veri­fica delle imma­gini da parte dei gior­na­li­sti il cui intento è quello di evi­tare che restino vit­time delle bufale che cir­co­lano sul Web. Ovvia­mente è pos­si­bile uti­liz­zare anche i tools che la guida pro­pone per il rico­no­sci­mento del giu­sto cre­dito dei con­tri­buti, evi­tando così bufale che sui social media pos­sono costare molto care.

Tweet about this on Twitter0Share on Facebook0Share on Google+17Share on LinkedIn0Email this to someonePrint this page
Avatar di Pier Luca Santoro
Social

Pier Luca Santoro

Marketing & Communication at DataMediaHub
Pier Luca Santoro è un esperto di marketing, comunicazione & sales intelligence. Attualmente è temporary manager come social media editor de «La Stampa» . Dal 1998 opera come consulente per progetti di posizionamento strategico, organizzazione, comunicazione & formazione per aziende pubbliche e private, associazioni di categoria e amministrazioni pubbliche. Sperimentatore e creativo ha sviluppato un’esperienza significativa nell’ambito dell’edutainment, nell’utilizzo dei giochi come medium e la gamification.
Dal 1987 in poi é stato responsabile del marketing e dell’organizzazione commerciale di grandi imprese [Star, Giuliani, Bonomelli].
Avatar di Pier Luca Santoro
Social

Latest posts by Pier Luca San­toro (see all)