Pubblicato il 14 agosto 2011 by Pier Luca Santoro

Gamification & Hype

Gart­ner  ha esa­mi­nato il livello di matu­rità, il ciclo di vita di 1900 tec­no­lo­gie e le ten­denze di 76 settori/mercati valu­tan­done e pre­ve­den­done il livello ed i tempi di dif­fu­sione nell’adozione.

Sono spe­ci­fi­ca­ta­mente iden­ti­fi­cati livello di accet­ta­zione ed impatto rela­tivo con rife­ri­mento al vis­suto espe­rien­ziale ed all’interazione dell’utenza. Quan­tità e qua­lità di infor­ma­zioni che si ren­dono pro­gres­si­va­mente dispo­ni­bili, ed il loro pos­si­bile uti­lizzo, sia in chiave di comu­ni­ca­zione e mar­ke­ting che, più in gene­rale, alle prese di deci­sione aziendale.

Secondo l’hype cycle pub­bli­cato pochi giorni fa, la gami­fi­ca­tion si trova al ter­mine della prima linea ascen­dente ed i tempi per un’adozione di massa sono sti­mati in un periodo com­preso tra i 5 ed i 10 anni.  In base alle chiavi di let­tura del rap­porto si trat­te­rebbe di una delle tec­no­lo­gie che desta il mag­gior livello di aspettativa.

Hype Cycle for Emer­ging Tech­no­lo­gies, 2011 — Fonte: Gart­ner Luglio 2011

Tra le diverse defi­ni­zioni offerte dall’Urban Dic­tio­nary del ter­mine hype la prima ha una con­no­ta­zione nega­tiva, mani­po­la­to­ria. E’ un’associazione sot­to­li­neata da Fede­rico Fasce di recente e rilan­ciata, in ter­mini di con­tri­buto alla discus­sione, sia da Luca De Biase che da Andrea Con­tino.

Se la gami­fi­ca­tion fosse solo una buzz word, un neo­lo­gi­smo alla moda, o final­mente una ten­denza emer­gente è stato il punto di par­tenza di ana­lisi pro­po­sto dal sot­to­scritto circa un paio di mesi fa.

Indub­bia­mente, come spesso avviene per ele­menti di novità e ten­denza, non man­cano improv­vi­sa­zioni e la con­fu­sione su cosa sia e come ed a quali con­te­sti possa essere appli­cata la gami­fi­ca­tion è diffusa.

La gami­fi­ca­tion non è un inven­zione di mar­ke­ting, non è nep­pure una tec­no­lo­gia [mi spiace per Gart­ner]. Sep­pure, come sem­pre più spesso avviene la tec­no­lo­gia sia indub­bia­mente ele­mento abi­li­tante e faci­li­tante, l’utilizzo di moda­lità di gioco nei pro­cessi azien­dali non vi è diret­ta­mente con­nessa non rap­pre­sen­tando ele­mento impre­scin­di­bile della stessa.

Il gioco come mezzo di sco­perta, appren­di­mento e comu­ni­ca­zione in azienda esi­ste da prima ed a pre­scin­dere dalla tec­no­lo­gia utilizzata.

I gio­chi sono con­te­ni­tori. I gio­chi, come i libri o i film, non sono delle sto­rie ma le con­ten­gono, sono sem­pre inte­rat­tivi, lineari o non. In tal senso sono un media, un mezzo appunto che ha poten­zia­lità per otte­nere obiet­tivi defi­niti con diversi campi di appli­ca­zione in ambito aziendale.

Se il ter­mine gami­fi­ca­tion venga uti­liz­zato impro­pria­mente o meno, se sia attual­mente una buzz word, ritengo sia com­ples­si­va­mente inin­fluente. E’ impor­tante sti­mo­lare inte­resse ad atten­zione sul tema, sarà poi cura di coloro che effet­ti­va­mente hanno cul­tura e capa­cità di appli­ca­zione  con­creta in quest’ambito distin­guersi dal rumore di fondo pro­po­nendo solu­zioni ad hoc per cia­scun obiet­tivo di comu­ni­ca­zione, sia esterna che interna, come sem­pre avviene.

Se oltre allo spa­zio dei com­menti, come sem­pre a dispo­si­zione, vole­ste appro­fon­dire e con­fron­tarvi di per­sona potremo farlo al Roma­gna­Camp pros­simo venturo.

Profile photo of Pier Luca Santoro
Social

Pier Luca Santoro

Marketing & Communication at DataMediaHub
Pier Luca Santoro è un esperto di marketing, comunicazione & sales intelligence. Project Manager @DataMediaHub . Dal 1998 opera come consulente per progetti di posizionamento strategico, organizzazione, comunicazione & formazione per aziende pubbliche e private, associazioni di categoria e amministrazioni pubbliche. Sperimentatore e creativo ha sviluppato un’esperienza significativa nell’ambito dell’edutainment, nell’utilizzo dei giochi come medium e la gamification.
Dal 1987 in poi é stato responsabile del marketing e dell’organizzazione commerciale di grandi imprese [Star, Giuliani, Bonomelli].
Profile photo of Pier Luca Santoro
Social

Latest posts by Pier Luca San­toro (see all)

Creative Commons License
This work, unless other­wise expres­sly sta­ted, is licen­sed under a Crea­tive Com­mons Attribution-NonCommercial 4.0 Inter­na­tio­nal License.